Welcome visitor you can log in or create an account

I blog di Edizioni Psiconline

Gli autori, le recensioni, le novità e le informazioni sulla nostra Casa Editrice
Redazione

Come sta cambiando il mondo del lavoro? Luca Paolo Libanora ne ha parlato a Belluno - Libreria Tarantola

copertina-trovare-lavoro-xsitoUn pubblico molto coinvolto e interessato, ha accolto Luca Paolo Libanora ed il suo ospite, Domenico Laterza, saggista e scrittore, presidente di Eduforma, che hanno presentato Trovare lavoro e vivere per sempre felici il 28 novembre a Belluno presso la Libreria Tarantola.



FOTO PRESENTAZIONE TARANTOLANe è nata una partecipata discussione, su argomenti spesso proposti dal pubblico, ispirata dagli argomenti che il libro sviluppa e approfondisce: il mondo del lavoro cambia velocemente, le giovani leve che si apprestano ad entrare nel mercato sono in grado di adeguare i loro schemi e le loro scelte? La prospettiva che è emersa è che alcune dinamiche hanno cambiato non solo il mercato del lavoro ma anche l’approccio che i lavoratori hanno verso il mercato che non prevede più l’investimento motivazionale che aveva caratterizzato le generazioni precedenti. L’ipotesi è che questo disinvestimento emotivo sia poco compatibile con la rete di piccole imprese che costituisce il tessuto economico del Nord-Est, che per molti anni è stato il motore dell’intera economia nazionale e che oggi appare in effetti in profonda crisi, non solo economica.

Domenico Laterza e l’autore del libro condividono, pur su territori diversi, le attività per creare occupazione favorendo l’incontro fra domanda e offerta di lavoro, creando iniziative, formando e qualificando lavoratori ed aziende, creando start-up aziendali. Hanno raccontato di numeri importanti di giovani e meno giovani che trovano occupazione grazie a questa attività, ma anche degli ostacoli quotidiani che derivano proprio dalla difficoltà di comprendere ed adeguare i meccanismi che fino a poco tempo fa erano funzionali, oggi non lo sono più.

Luca Paolo LibanoraTrovare lavoro e vivere per sempre felici è una sorta di corposo manuale (320 pagine) scritto, come ha precisato l’autore, dagli stessi corsisti che partecipano alle attività e che, riportando le loro esperienze, hanno creato una mole di informazioni importantissime che sono a disposizione di chi si appresta ad entrare nel mercato del lavoro. Conoscere le dinamiche dell’incontro domanda-offerta, del processo di reclutamento e selezione, le variabli che determinano la possibilità di rimanere in azienda una volta entrati (per un periodo di stage o tirocinio o con un contratto a tempo determinato) è evidentemente fondamentale, oggi.

Il pubblico si è dimostrato interessato anche alle storie, che l’autore (psicologo che opera nel campo delle organizzazioni e delle risorse umane) ha voluto utilizzare come sipario per il suo lavoro; storie di chi ha preferito non subire le perturbazioni del mercato e si è invece attivato creando un’attività per proprio conto, sfruttando opportunità economiche e formative, ed e creando carriere professionali coerenti con le proprie aspettative.

Acquista direttamente il volume su PSYCHOSTORE.NET

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=CNDNJD3iGZk
Continua a leggere
  609 Visite
  0 Commenti
Redazione

Trovare lavoro e vivere per sempre felici presentazione a Belluno il 28 novembre

Trovare lavoro e vivere per sempre feliciVenerdì 28 novembre alle ore 18.00 presso la Libreria Tarantola, Via Roma, 27 - Belluno, Luca Paolo Libanora presenterà “Trovare lavoro e vivere per sempre felici”.




trovare_lavoroTrovare lavoro e vivere per sempre felici, 320 pagine, presentato al Buk Festival di Modena nell’aprile scorso e che ha avuto un importante spazio presso PescaraLavoro 2014, è un manuale pratico a corredo dei corsi di training proposti dall’autore nell’ambito dell’attività formativa che gestisce per enti pubblici che hanno come obiettivo la creazione di opportunità lavorative, grazie al quale nel solo 2014 è riuscito a collocare decine di persone nonostante la evidente crisi del mercato del lavoro.

La particolarità di Trovare lavoro e vivere per sempre felici è di fornire informazioni che non sono reperibili nei consueti canali su come affrontare il processo di reclutamento e selezione oltre che l’ingresso lavorativo e tutte le criticità collegate che, proprio per il fatto che non sono conosciute, rischiano di vanificare le opportunità che si presentano ai candidati.

Il libro, edito da Psiconline, riporta inoltre molti strumenti utili, informazioni, modelli e “trucchi” che possono senza dubbio essere utili per muoversi in un mercato complesso.

L’autore, Luca Paolo Libanora, psicologo che opera nel campo delle organizzazioni e delle risorse umane, offre un punto di vista inedito che consente al lettore di porsi dalla parte dell’azienda e del consulente per meglio capire non solo le criticità ma anche le debolezze del processo di recruiting per poterle aggirare a proprio vantaggio.

Il desiderio è sviluppare un dibattito sul tema dell’investimento lavorativo da parte dei giovani che si affacciano con difficoltà al mondo del lavoro: nel corso degli anni, per una serie di passaggi culturali, normativi ed ideologici, la compliance dei giovani adulti nei confronti della carriera lavorativa è progressivamente diminuita a favore di temi che non sono coerenti con il modello della piccola e medio impresa, che costituisce il tessuto economico del Nord-Est e dell’intero comparto produttivo italiano che è nato e si regge tutt’ora su un forte investimento sul ruolo lavorativo e sul lavoro in generale.

Alla serata parteciperà Domenico Laterza, saggista e scrittore, oltre che a sua volta formatore e presidente di Eduforma, che collabora con l’autore nell’attività di reclutamento e selezione del personale e in quelle di qualificazione professionale e collocazione lavorativa.
Seguirà un buffet

Trovare lavoro e vivere per sempre feliciAcquista direttamente Trovare lavoro e vivere per sempre felici su PSYCHOSTORE.NET

 

 

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=CNDNJD3iGZk?feature=player_detailpage&w=640&h=360]
Continua a leggere
  643 Visite
  0 Commenti
Redazione

Trovare lavoro e vivere per sempre felici di Luca Paolo Libanora - Edizioni Psiconline. La nostra recensione

Da poche settimane è in libreria e on line “Trovare lavoro e vivere per sempre felici” di Luca Paolo Libanora-Edizioni Psiconline (320 pagine € 20,00).


[caption id="attachment_2660" align="alignleft" width="200"]La copertina del volume "Trovare lavoro e vivere per sempre felici" - La copertina

Il volume che mancava nella nostra libreria, perchè in un mondo del lavoro che sta cambiando molto rapidamente, in quest'epoca in cui la ricerca di un lavoro è diventata essa stessa un lavoro, e rischia di diventare purtroppo l'attività principale di molte persone in età lavorativa, è necessario conoscere le regole che governano questo processo complesso, aggirandone i vincoli e sfruttandone le debolezze, allora quale migliore strumento se non questa guida utilissima e peraltro davvero originale nel suo genere, l'alternativa ai soliti manuali con consigli e “dritte”, che spesso però lasciano un po' di insoddisfazione a chi non si accontenta di accettare acriticamente i “consigli di esperti” che pretendono di essere validi e adattabili in qualunque situazione.


Anche se nel libro vengono svelate molte strategie e modalità ritenute corrette per affrontare un percorso di selezione con maggiori possibilità di successo, la raccomandazione che l'autore fa è proprio quella di non accettare acriticamente i suoi consigli, perchè ogni contesto è differente e nessuna regola è generalizzabile in termini assoluti.
Questo libro vuole essere invece una guida per comprenderne i meccanismi, scoprirne i criteri, apprenderne i “trucchi”, consente di orientare al meglio la propria ricerca di lavoro, evitando molti errori che pregiudicano le opportunità ma soprattutto aumentando le possibilità di ottenere un’occupazione gratificante e duratura, vengono svelate molte strategie e modalità ritenute corrette per affrontare un percorso di selezione con le maggiori possibilità di successo.


I lavoratori riferiscono che spesso, i bisogni delle aziende non sono molto chiari.
Termini come "Domanda e offerta di lavoro" vengono spesso confusi. Chi è che offre? Il lavoratore che esibisce le proprie competenze, o l’azienda che dispone di un posto di lavoro? Chi domanda? Il lavoratore che chiede lavoro o l’azienda, che cerca un lavoratore?
Tutto ciò accade perchè nella importantissima fase dell'analisi della domanda cioè l'analisi delle caratteristiche della posizione per cui si ricerca il candidato, l'azienda non è supportata da professionalità e strumenti dedicati, che aiutino a esaminare le caratteristiche della posizione per cui si ricerca il candidato stabilendo i criteri per la selezione.
Da qui il ricorso a metodiche non appropriate, infatti le aziende spesso non dispongono degli strumenti per fare analisi approfondite, temendo che questi siano eccessivamente costosi, e trovandosi poi a subire i costi del turnover, stress, conflittualità e demotivazione a causa del mancato adattamento del lavoratore ai processi produttivi. Allo stesso modo, molte persone sperimentano l’insoddisfazione lavorativa proprio perché non è stato ben gestito il processo di selezione e di socializzazione (l’ingresso, la formazione, l’integrazione nel gruppo di lavoro...) che è qualcosa ben più complesso rispetto al semplice incontro di domanda ed offerta.
Questi sono i risultati di un mercato del lavoro, quale è il nostro, con regole (scritte e non scritte) decisamente “vecchie”, che faticano ad adeguarsi – soprattutto a causa di vincoli economici ed ideologici – e risultano perdenti rispetto ad un mercato ormai globalizzato.
A farne le spese soprattutto i giovani, le figure più esposte ad incertezze e difficoltà del mercato del lavoro e paradossalmente (contrariamente a quanto avviene in altri Paesi europei) sono anche quelle meno protette dal nostro welfare-state. Altrettanto si può dire per i lavoratori più anziani che perdono il lavoro uscendo, per vari motivi, dal mercato (che sta progressivamente riducendo i suoi numeri) non riuscendo a rientrarvi perché eccessivamente onerosi.
Perchè sta avvenendo tutto questo?
Molte aziende, piuttosto che assumere personale anche se il mercato dei prodotti lo richiederebbe, preferiscono agire in condizioni di sottodimensionamento chiedendo agli occupati di “fare da cuscinetto”, aumentando la loro produttività (ad esempio con orari di lavoro dilatati).
Questo libro è dedicato allora a tutti coloro che in questo momento stanno vivendo la difficoltà della mancanza di lavoro e dell’insoddisfazione della propria occupazione.
Il lettore troverà, oltre a consigli, “riflessioni a voce alta” fatte da chi si trova spesso dall’altra parte della barricata ad interpretare le ansie e le incertezze di chi cerca un’occupazione o vuole migliorare la sua condizione lavorativa, così come strumenti utili ma, soprattutto, l’opportunità di ampliare il campo di conoscenze per poter orientare proficuamente la ricerca e creare opportunità.
Troverà inoltre rivelati molti dei “trucchi” del mestiere di reclutatore.
Perché si è reso necessario svelare i trucchi del mestiere? Perchè Libanora cerca di fare gli interessi di entrambe le categorie coinvolte nel processo di selezione (il candidato e l’azienda) poiché è convinto che la soddisfazione dei bisogni di una categoria non possa prescindere dalla soddisfazione dei bisogni dell’altra.


Nei primi capitoli vengono riportati principi guida per orientarsi nell'attuale mercato del lavoro, come e dove cercare, come proporsi alle aziende e come affrontare il colloquio di selezione, come conoscere i trucchi per saper prevedere le mosse dell'avversario (il reclutatore) insomma imparare a capire che tipo di azienda è, cosa cerca, cosa si aspetta dal candidato lavoratore.
Una sezione molto curata è dedicata alla guida alla stesura del CV, della lettera di presentazione e soprattutto la guida al colloquio. Consigli per vincere l'ansia ed affrontare al meglio il colloquio imparando a non commettere gli errori tipici di chi cerca lavoro.
Per finire: "Cogliere le opportunità dalla crisi” Cinque storie di chi l'ha fatto e un'utilissima appendice con modelli di CV, lettera di presentazione, bilancio delle competenze, domande consuete nell'intervista di selezione.


Sicuramente una novità nel panorama delle pubblicazioni del settore, consigliato a chi è in cerca di una prima occupazione e vuole orientarsi in un mondo ancora sconosciuto, chi ha perso il lavoro o vuole rientrare nel mondo del lavoro dopo un periodo di inattività, e vuole conoscere le regole di ricerca di occupazione e soprattutto di un'occupazione redditizia e soddisfacente, e perché no, consigliato anche a chi è dall'altra parte e spesso si lascia sfuggire il candidato migliore perché non è stato in grado di individuarlo.


Guarda la scheda del volume sul sito.


Guarda la presentazione del libro sul nostro canale YouTube


Acquista direttamente il volume su PSYCHOSTORE.NET

Continua a leggere
  443 Visite
  0 Commenti
Redazione

Dove andare, cosa fare, quali strade intraprendere? La parola ai nostri lettori...

Cari amici,
la conclusione di un anno di lavoro porta inevitabilmente a fare consuntivi e a porsi domande sul futuro prossimo.

Noi vogliamo farlo insieme a voi e vi chiediamo di aiutarci a crescere ancora e a migliorare ulteriormente il nostro lavoro attraverso le vostre opinioni, i vostri consigli, i vostri commenti e anche le vostre critiche.

Scriveteci tutto quello che volete e noi ne saremo felici. Lo spazio per i commenti è a vostra completa disposizione!
Continua a leggere
  369 Visite
  0 Commenti
Redazione

Editoria, un lavoro bello e difficile...

Alba d'autunnoTi svegli al mattino, rabbrividisci per i primi freddi, ti prepari per la normale giornata di lavoro e, all'improvviso, ti assale un pensiero: "ma perchè, perchè faccio tutto questo? Cosa mi spinge ogni giorno a pensare, impegnarmi, cercare nuove strade o cercare di migliorare le vecchie solo per "far conoscere e vendere" libri di psicologia a quanta più gente possibile? Ma non sarebbe meglio, molto meglio, impegnarmi nel mio lavoro di psicoterapeuta e lasciar perdere tutto il resto?"



E' una domanda pervasiva, che ti scava dentro, fino in fondo e ti pone di fronte alle tue scelte ed anche ai tuoi bisogni ...
"Ma perchè lo fai?"

E tutte le volte mi rispondo che lo faccio perché mi piace, perché è bello, perchè mi permette di essere in contatto ideale e reale con centinaia di persone, di conoscere gente nuova, giovani e meno giovani, e prendere da loro la loro cultura, il loro entusiasmo, la loro voglia di fare e di crescere insieme.
E questo mi spinge avanti, a leggere manoscritti, a stabilire contatti, conoscere autori, distributori, librai. A spingere i collaboratori, caricarli di entusiasmo anche di fronte a situazioni difficili, condividere con loro le "scoperte", i successi ed anche le sconfitte inevitabili.
Ad affrontare ogni giorno un lavoro difficile, pieno di difficoltà ma bello, bello davvero!

 
Continua a leggere
  478 Visite
  1 Commento
Redazione

COSA SIGNIFICA PER ME L'ALTRO? Intervista a Cecilia Mariotto, autrice di "Relazioni d'amore", Edizioni Psiconline.

FRANCAVILLA. Ha percorso le segrete vie dell'affetto per raccontare come una relazione d'amorosi sensi può trasformarsi in una preziosa scoperta dell' Io. Cecilia Mariotto, psicologa ed esperta di Shiatsu, nel suo libro "Relazioni d'amore. Star bene con se stessi e con gli altri", 120 pagine, 16 euro, scritto per Edizioni Psiconline, casa editrice specializzata in psicoterapia e scienze umane, invita a un viaggio nuovo nell'anima. Una chiacchierata con l'autrice ci aiuta ad entrare meglio nelle pagine del libro.


IL TITOLO. Perché questo libro? "L'idea", risponde l'autrice, "è stata quella di  voler guardare in una nuova ottica a relazioni e rapporti d'amore in tutte le forme, da coppia a famiglia e altre dimensioni. Con uno sguardo inedito che vede la relazione come opportunità. Il rapporto affettivo, allora, avrà vita e durata fisiologica, solo se si parte con l'idea che punta a realizzare un progetto insieme per un'opportunità condivisibile ma al tempo stesso singolarmente efficace. Non importa il tempo che durerà ma cosa riusciamo a costruire ". Così anche la fine di un rapporto o gli eventuali fallimenti periodici, avranno una forza rivitalizzante senza pari, che nel libro emerge di netto.

IL CONTESTO. Un libro di 120 pagine può aiutare a cambiare davvero? "Per lo meno può spingere a pensare di poter cambiare", sorride Cecilia Mariotto, "le ricette in 120 pagine non possono esistere ma l'idea, per esempio, di mettere esercizi pratici per far germogliare il desiderio di guardare in maniera nuova dentro di sé, questo sì".

LA FAMIGLIA. La cellula sociale per eccellenza nel libro della Mariotto  acquista aggettivi che incuriosiscono. La famiglia, oltre che biologica, diventa anche di elezione e di azienda. Che signfica? "Sono tutte quelle relazioni che in qualche modo creiamo nella nostra vita a prescindere dai legami familiari", risponde Mariotto, "di elezione o di azienda, diventa intuitivo capire a cosa mi riferisco. Capita spesso di dire "sto a lavoro più che in famiglia". Viene naturale allora pensare che in fondo anche qui, o con gli amici, si instaura una relazione affettiva che va oltre. Un gruppo di persone o colleghi che condividono un obiettivo comune in maniera positiva e costruttiva, anche se si tratta di casi non diffusi come dovrebbero nella società individualistica contemporanea, finiscono col creare un luogo degli affetti in grado di creare calore e soddisfazione pari a quello familiare". Tutto perchè nelle relazioni affettive l'IO non affondi ma emerga.

IL TRADIMENTO. Nel testo emergono i vizi delle relazioni affettive. Tra queste il tradimento che diventa paradossalmente anche il modo per acquisire fiducia in se stessi e negli altri. Come? "Di fronte alle attese tradite, alla presenza negata, all'amore abbandonato", risponde Cecilia Mariotto, "ci sono due strade sostanziali che il soggetto può scegliere. Una è quella di non avere più fiducia negli altri e l'altra di elaborare la ferita per rivalutarla. Io suggerisco la seconda strada anche perché con la prima si finirebbe col perdere la fiducia in se stessi nella capacità di amare, che poi è il motore primo dell'esistenza di tutti noi. Se di fronte al tradimento reagiamo entrando a fondo nel risultato della ferita emotiva e sullo scudo protettivo che abbiamo creato per sottrarci a nuove sofferenze analoghe, riusciremo non sono ad aiutare noi stessi ma anche gli altri. Nel libro con diversi esercizi e mappe dialogiche ho voluto offrire strumenti per iniziare questo cammino".

Ufficio Stampa Edizioni Psiconline.
Continua a leggere
  525 Visite
  0 Commenti
Redazione

PRIMA DI AMARE PENSA

FRANCAVILLA. "Amatevi ma non tramutate l'amore in un legame". Così Kahlil Gibran, poeta libanese, riassume quello che per lui dovrebbe essere l'amore. Un sentimento profondo, che non "dà altro che se stesso e non prende niente se non da sé". Cecilia Mariotto, psicologa, esperta di Shiatsu, ha preso in prestito le parole di Gibran quale filo conduttore del suo libro "Relazioni d'amore. Star bene con se stessi e con gli altri", 120 pagine, 16 euro, in libreria con Edizioni Psiconline.



"Il cuore di ogni relazione che costruiamo o che abbiamo costruito", dice l'autrice, "sta proprio nella bellezza di due o più persone che si scambiano qualcosa, che comunicano, e che allo stesso tempo apprezzano il benessere del rapporto con se stessi".

La relazione affettiva come occasione di crescita, perché la famiglia o la coppia o il gruppo di amici e colleghi, non confonda l'Essere ma aiuti ad affermarlo. La scrittura agile e opportunamente sintetica, aggiunta a una tecnica espositiva arricchita di mappe dialogiche, in grado di puntualizzare e fissare i concetti principali del testo, remdono questo manuale prezioso strumento per avviare un percorso intimistico originale. Non a caso Edizioni Psiconline ha deciso di pubblicarlo nella collana Punti di Vista, che "affronta un modo diverso e personale di vedere gli argomenti di psicologia. Ricerche, contributi, opinioni, punti di vista di chi si interessa di psicologia e di scienze umane".

Con questo manuale parte anche un esperimento grafico della casa editrice. Curriculum e argomento del libro riassunti nel retrocopertina, in chiave sintetica e immediata. La quarta di copertina, invece, diventa luogo per promuovere gli altri testi in libreria della casa editrice, così come l'ultima pagina del libro presenta l'intero network del gruppo editoriale Psiconline srl. Un'esperienza nata su internet e che oggi porta nell'editoria stampata quell'esperienza innovativa che i nuovi mezzi di comunicazione rappresentano. Tutta da scoprire!

Ufficio Stampa Edizioni Psiconline. 

 

Cecilia Mariotto è nata nel 1979 a Mantova. Attratta da una visione quanto più olistica della persona, dopo la laurea in Psicologia, ha approfondito un mdo ulteriore per entrare in "contatto" con le persone e quindi ha frequentato la Scuola professionale di Shiatsu. La Psicologia e  lo Shiatsu le hanno fornito nuovi strumenti per ascoltare l'Essere umano. il suo obiettivo è quello di unire mente e corpo, dando così la possibilità di entrare in contatto con se stessi e con la propria energia. Un ascolto nuovo che propone, con grande successo, nella Scuola di Counseling in cui lavora da molti anni.
Continua a leggere
  502 Visite
  1 Commento
Redazione

Glamour

Guardarsi intorno e scoprire che facciamo opinione comincia ad essere una situazione alla quale ci stiamo abituando con estremo piacere e in Redazione è tutto un darsi pacche sulle spalle.
Non potrebbe essere altrimenti quando ti accorgi, grazie alla solerte segnalazione di amiche/lettrici, che su Glamour di Febbraio 2011 ci sono ben due interventi di nostri autori citati con le loro opere.
Il primo è della collega Annalisa De Filippo che viene intervistata nell'ambito di un articolo dedicato al "mondo del lavoro": è ora di valere di più, note ed utilità per migliorare la propria "vita" lavorativa.
Naturalmente il riferimento è al nostro "STRESS E RESILIENZA. VINCERE SUL LAVORO".
Il secondo intervento è invece a cura di Silvia Gavino e Chiara Oltolini sulla necessità di usare al meglio la propria intelligenza ed il proprio cervello.

"Non fare la stupida, diventa intelligente" aiuta ad individuare il modo migliore per affrontare 4 grandi problemi del quotidiano: amore, lavoro, soldi e relazioni.
E tutta la parte sull'amore è una conversazione/riflessione con Ludovico Verde sui contenuti del suo "L'amore ai tempi del genoma" e sulla necessità, per l'universo femminile, di adottare un "pensiero evolutivo".

Insomma, in Redazione siamo felici.

Per aspera ad astra ....
Continua a leggere
  517 Visite
  0 Commenti
Redazione

Edizioni Psiconline su Repubblica.it

Che bello svegliarsi al mattino e trovare Google Alert che ti segnala la tua presenza su Repubblica.it

Immediato il click sul link alla ricerca dell'articolo ed ecco il nostro "Stress e resilienza.Vincere sul lavoro" utilizzato all'interno di un arrticolo che parla di manualità, lavoro e, ovviamente, stress.

Stress e resilienza. Vincere sul lavoro
Stress e resilienza. Vincere sul lavoro


Una veloce intervista all'autrice, la Dott.ssa Annalisa De Filippo, serve a chiarire che il modo migliore di affrontare il proprio lavoro è quello di "amarlo" o più concretamente, di possederlo mentalmente.

Noi lo abbiamo sempre sostenuto, altrimenti non avremmo mai pubblicato il bellisimo lavoro della collega De Filippo.

E lo abbiamo sostenuto, se qualcuno di voi lo ricorda, anche in un post scritto qui nei mesi scorsi.

Bene, con questa splendida notizia la giornata appare più radiosa, a noi che il nostro lavoro lo amiamo davvero!

Clicca qui per leggere l'articolo di Repubblica.it
Continua a leggere
  615 Visite
  0 Commenti
Redazione

Ci stiamo preparando per il prossimo anno di lavoro!

Le vacanze natalizie stanno per finire e noi ci stiamo psicologicamente preparando al prossimo anno di duro lavoro.
Sarà un anno, ne siamo convinti, particolarmente impegnativo e carico di novità e ci vedrà assolutamente "presi" dalle grandi novità che stanno arrivando sulle nostre scrivanie.
Saremo impegnati a scovare i momenti giusti per emergere, cavalcare l'onda, rimanere a galla e poi brillare nel sole cocente del panorama editoriale italiano ...
La musica ci accompagnerà nelle nostre fatiche e per farvi meglio comprendere cosa faremo abbiamo provato a "girare" un video esplicativo...

http://www.youtube.com/watch?v=x1yOGhnmYfI&hd=1

dalla nostra Silicon Valley



BUON ANNO A TUTTI VOI E CHE IL 2011 SIA RICCO DI GIOIA E ALLEGRIA!

Continua a leggere
  510 Visite
  0 Commenti
Redazione

Ancora una giornata coperta di neve

Anche oggi sarà difficile, molto difficile, essere in Casa Editrice per lavorare al nostro ultimo ANORESSIA RABBIOSA di Luciano Peirone ed Elena Gerardi, due validi psicoterapeuti da anni impegnati sul fronte dei disordini alimentari.

La neve, ma sopratutto il ghiaccio, rendono difficile la circolazione automobilistica e il raggiungimento della Sede.

Strano per una Casa Editrice che lavora .... quasi sulla spiaggia!

Ma quest'anno sembra funzionare così: neve al mare e sole in montagna. Pazienza!

Ci rifaremo da casa e dai telefonini...

Intanto a tutti buona giornata e buon lavoro!


Continua a leggere
  403 Visite
  0 Commenti
Redazione

Investire sul proprio interesse

Una delle cose più interessanti che un individuo possa fare è investire sui propri desideri, sui propri bisogni profondi.
Realizzare, attraverso questo meccanismo, il proprio lavoro è una fonte di continua soddisfazione e di continuo benessere. Noi Lo facciamo e vi lasciamo immaginare quanto ci si senta bene. Buona domenica a tutti.
Continua a leggere
  463 Visite
  3 Commenti

Le novità

Log in or create an account