Welcome visitor you can log in or create an account

I blog di Edizioni Psiconline

Gli autori, le recensioni, le novità e le informazioni sulla nostra Casa Editrice
Redazione

Un grande successo costruito sul passaparola: La luna blu, di Massimo Bisotti

[caption id="attachment_1490" align="alignleft" width="200"]La luna blu. Il percorso inverso dei sogni La copertina del volume


LA LUNA BLU. Il percorso inverso dei sogni, il libro di Massimo Bisotti, pubblicato da Edizioni Psiconline, prosegue nel suo successo in libreria ed è già alla quarta ristampa

Prosegue senza sosta nelle librerie italiane la caccia a "La luna blu. Il percorso inverso dei sogni", il libro scritto da Massimo Bisotti che sta registrando un successo crescente di lettori e che è già arrivato alla quarta ristampa.

Pubblicato da Edizioni Psiconline, Casa Editrice specializzata in psicologia e psicoterapia che però ha scelto anche di aprirsi ad una maggiore divulgazione attraverso la sua Collana "A Tu per Tu", il volume (164 pagine, formato 15x21, 14 euro) è una storia, un incontro un racconto: lievi spunti cronologici spazio temporali, con i tre protagonisti, Meg, George (il sogno), Demian, (la realtà) che tengono sospeso il lettore pagina dopo pagina. Gli interrogativi dominanti: che cosa succederà? Si incontreranno? Si ameranno?



[caption id="attachment_1489" align="alignleft" width="150"]Massimo Bisotti Massimo Bisotti, l'autore de "La luna blu. Il percorso inverso dei sogni"


La storia e la scrittura profonda e coinvolgente di Massimo Bisotti hanno incantato i lettori che ne hanno parlato agli amici, ai conoscenti, ai colleghi di lavoro e questo ha creato e sta creando un clima incredibile (quasi di sogno) intorno ad un libro che ti afferra e ti stringe al cuore perchè parla, tanto, dell'amore e degli innamorati.

libri di psicologia pubblicati da Edizioni Psiconline"Non pensavamo che il libro di Massimo Bisotti potesse darci tali e tante soddisfazioni - afferma Luigi Di Giuseppe, Responsabile editoriale della piccola Casa Editrice - e siamo arrivati impreparati di fronte alle innumerevoli richieste che sono arrivate dai lettori e dalle librerie.
Pronti a muoverci coerentemente con il nostro settore di riferimento, la psicologia, abbiamo dovuto misurarci di colpo con numeri completamente diversi. Lo abbiamo fatto con grande piacere e, ad oggi, la situazione dovrebbe essersi normalizzata e le continue richieste dovrebbero poter essere tutte accontentate immediatamente."

Ed il successo è davvero importante, sia nei numeri che nell'apprezzamento dei lettori che sono il reale motore che spinge la diffusione capillare del libro sia su internet che nelle librerie.
Forse perchè "La luna blu. Il percorso inverso dei sogni" è un libro intenso che lascia nella mente di chi legge non solo una piacevole sensazione di attesa ma riscalda il cuore con pensieri profondi e poetici ed è piacevole trovare tutto ciò in un autore giovane, come Massimo Bisotti che scrive in modo nuovo, originale, coinvolgente.

Guarda sul sito di Edizioni Psiconline la Scheda del volume

 
Continua a leggere
  577 Visite
  0 Commenti
Redazione

COSA SIGNIFICA PER ME L'ALTRO? Intervista a Cecilia Mariotto, autrice di "Relazioni d'amore", Edizioni Psiconline.

FRANCAVILLA. Ha percorso le segrete vie dell'affetto per raccontare come una relazione d'amorosi sensi può trasformarsi in una preziosa scoperta dell' Io. Cecilia Mariotto, psicologa ed esperta di Shiatsu, nel suo libro "Relazioni d'amore. Star bene con se stessi e con gli altri", 120 pagine, 16 euro, scritto per Edizioni Psiconline, casa editrice specializzata in psicoterapia e scienze umane, invita a un viaggio nuovo nell'anima. Una chiacchierata con l'autrice ci aiuta ad entrare meglio nelle pagine del libro.


IL TITOLO. Perché questo libro? "L'idea", risponde l'autrice, "è stata quella di  voler guardare in una nuova ottica a relazioni e rapporti d'amore in tutte le forme, da coppia a famiglia e altre dimensioni. Con uno sguardo inedito che vede la relazione come opportunità. Il rapporto affettivo, allora, avrà vita e durata fisiologica, solo se si parte con l'idea che punta a realizzare un progetto insieme per un'opportunità condivisibile ma al tempo stesso singolarmente efficace. Non importa il tempo che durerà ma cosa riusciamo a costruire ". Così anche la fine di un rapporto o gli eventuali fallimenti periodici, avranno una forza rivitalizzante senza pari, che nel libro emerge di netto.

IL CONTESTO. Un libro di 120 pagine può aiutare a cambiare davvero? "Per lo meno può spingere a pensare di poter cambiare", sorride Cecilia Mariotto, "le ricette in 120 pagine non possono esistere ma l'idea, per esempio, di mettere esercizi pratici per far germogliare il desiderio di guardare in maniera nuova dentro di sé, questo sì".

LA FAMIGLIA. La cellula sociale per eccellenza nel libro della Mariotto  acquista aggettivi che incuriosiscono. La famiglia, oltre che biologica, diventa anche di elezione e di azienda. Che signfica? "Sono tutte quelle relazioni che in qualche modo creiamo nella nostra vita a prescindere dai legami familiari", risponde Mariotto, "di elezione o di azienda, diventa intuitivo capire a cosa mi riferisco. Capita spesso di dire "sto a lavoro più che in famiglia". Viene naturale allora pensare che in fondo anche qui, o con gli amici, si instaura una relazione affettiva che va oltre. Un gruppo di persone o colleghi che condividono un obiettivo comune in maniera positiva e costruttiva, anche se si tratta di casi non diffusi come dovrebbero nella società individualistica contemporanea, finiscono col creare un luogo degli affetti in grado di creare calore e soddisfazione pari a quello familiare". Tutto perchè nelle relazioni affettive l'IO non affondi ma emerga.

IL TRADIMENTO. Nel testo emergono i vizi delle relazioni affettive. Tra queste il tradimento che diventa paradossalmente anche il modo per acquisire fiducia in se stessi e negli altri. Come? "Di fronte alle attese tradite, alla presenza negata, all'amore abbandonato", risponde Cecilia Mariotto, "ci sono due strade sostanziali che il soggetto può scegliere. Una è quella di non avere più fiducia negli altri e l'altra di elaborare la ferita per rivalutarla. Io suggerisco la seconda strada anche perché con la prima si finirebbe col perdere la fiducia in se stessi nella capacità di amare, che poi è il motore primo dell'esistenza di tutti noi. Se di fronte al tradimento reagiamo entrando a fondo nel risultato della ferita emotiva e sullo scudo protettivo che abbiamo creato per sottrarci a nuove sofferenze analoghe, riusciremo non sono ad aiutare noi stessi ma anche gli altri. Nel libro con diversi esercizi e mappe dialogiche ho voluto offrire strumenti per iniziare questo cammino".

Ufficio Stampa Edizioni Psiconline.
Continua a leggere
  526 Visite
  0 Commenti

Le novità

Log in or create an account