Welcome visitor you can log in or create an account

I blog di Edizioni Psiconline

Gli autori, le recensioni, le novità e le informazioni sulla nostra Casa Editrice
Redazione

SALONE DEL LIBRO DI TORINO 2013

Anche quest'anno Edizioni Psiconline sarà presente al SALONE DEL LIBRO DI TORINO  con i suoi libri e i suoi autori per incontrare i lettori.


torino2013

Edizioni Psiconline ha deciso, anche per il 2013, di partecipare attivamente al Salone del Libro di Torino, una delle più importanti manifestazioni europee dedicate ali libri e all'editoria.

Per la nostra piccola Casa editrice la presenza in una kermesse così importante ha sempre avuto il segno della "crescita", della sfida, del voler far conoscere ad un pubblico sempre più vasto la propria produzione e le proprie proposte editoriali, insieme agli autori che man mano entravano a far parte del gruppo di lavoro.



E' un impegno importante, anche da un punto di vista finanziario, che però ci permette di essere presenti "nel vivo" della produzione editoriale nazionale e di far conoscere ad un pubblico vastissimo i nostri libri ed il nostro lavoro quotidiano.

Da giovedì 16 maggio Edizioni Psiconline sarà presente allo STAND E10 - Padiglione 1, dove potrete trovare i nostri libri ed il personale della Casa Editrice pronto ad accogliervi e a farvi scoprire le nostre ultime pubblicazioni.
Insieme ai libri sarà possibile anche incontrare i nostri autori che nei giorni del Salone saranno a Torino per incontrare i lettori e parlare con loro dei propri libri e del loro profondo significato.


Anche quest'anno, come negli anni precedenti, saremo ospiti dello Stand della Regione Abruzzo dove presenteremo, anche al pubblico del Salone, i nostri volumi.

Questo il Calendario previsto
(Stand REGIONE ABRUZZO - S76 - Padiglione 3):

- Giovedì 16 Maggio ore 12,00/12,30
Dipendenze del piacere e autoterapia.
Franco Riboldi

-Giovedì 16 Maggio ore 13,00/13,30
Il cercatore di stelle. I sentieri della rinascita.
Daniela Curreli

-Venerdì 17 Maggio ore 12,00/12,30
Parole Pallottole. Difendersi dalla violenza delle parole.
Antonella Lucato

-Venerdì 17 Maggio ore 15,00/15,30
Un record... d'amore. Alla conquista dell’autostima.
Tania Croce

-Venerdì 17 Maggio ore 15,30/16,00
Il futuro che non c'era. Storie di donne e di vite negate.
Alessandro Greco, Andrea Malabaila, Sergio Aquino, Alberto Gherardi, Alex Pietrogiacomi, Massimo Bisotti, Carmine Monaco, Paolo Zardi

-Domenica 19 Maggio ore 15,00/15,30
Attimi paralleli. Una storia a due voci.
Antonio Di Giovanni, Carmela Ferrara

Non mancate, vi aspettiamo numerosissimi!

torino2013
Continua a leggere
  451 Visite
  0 Commenti
Redazione

Un nuovo Ufficio Stampa per Edizioni Psiconline

In un quadro di sviluppo e di crescita della propria offerta editoriale, Edizioni Psiconline affida il proprio Ufficio Stampa ad Alex Pietrogiacomi, da anni attivo nel settore con grande esperienza professionale.


[caption id="attachment_2159" align="alignleft" width="214"]Alex Pietrogiacomi Alex Pietrogiacomi


Alex Pietrogiacomi è il nuovo responsabile dell'Ufficio Stampa di Edizioni Psiconline e si occuperà, da subito, della comunicazione relativa alla nostra Casa Editrice.

Alex è stato Responsabile dell’Ufficio stampa della casa editrice Castelvecchi e ufficio stampa per Arcana Edizioni. Nel 2011 ha iniziato la collaborazione con Piano B Edizioni (consulente editoriale e Ufficio Stampa) e Zero91 (Ufficio Stampa e consulente). Nel giugno 2012 ha iniziato anche una collaborazione con la casa editrice Aìsara come ufficio stampa.
Collabora con il Mucchio Selvaggio, L’Espresso, Satisfiction, Sigari!, Class e altri mensili, scrive su riviste letterarie on line come Il Paradiso degli Orchi (dal 2007 al 2012), Gufetto.it, Lankelot.eu e Scrittoriprecari.wordpress.com, ha fondato e dirige Il Bicchiere Di_verso per parlare di enogastronomia, fumo lento, eleganza maschile e cultura (ilbicchierediverso.gqitalia.it sulla piattaforma di GQ), collabora con GQ.COM.

Qui la sua pagina su Facebook.
Continua a leggere
  633 Visite
  0 Commenti
Redazione

Bilancio di fine anno...

Ancora pochi giorni e il 2011 sarà finito e inizieremo i festeggiamenti per il nuovo anno che, come sempre, speriamo sia ricco di positività, doni, benessere e buoni propositi.

In due parole, sia ricco di SUCCESSO!

Noi oggi proviamo a guardare indietro, ai mesi appena trascorsi, per fare un veloce bilancio e per cercare di capire cosa è accaduto e quali insegnamenti trarre per il prossimo futuro così che davvero il 2012 possa essere un anno di intenso successo per Edizioni Psiconline.

Nel 2011 ci siamo impegnati davvero tanto nel lancio di alcuni libri, per noi molto significativi, che ci hanno poi dato grandi soddisfazioni sia di vendita che di critica e, fortunatamente, continuano a mostrare ancora intatta la loro carica dirompente.



Ci riferiamo al libro di Pascale Chapaux-Morelli e Pascal Couderc "La manipolazione affettiva nella coppia" e al libro "Occhiali per la felicità" di Gianpaolo Pavone.

La copertina del volume
La manipolazione affettiva nella coppia


Il primo ha destato un intenso interesse nel pubblico per le tematiche proposte e per il modo concreto e diretto di affrontarle e per il suo essere un "vademecum" che permette un  reale aiuto al lettore nell'affrontare problemi spesso misconosciuti all'interno dell rapporto di coppia. E anche i media se ne sono interessati in modo particolare perché hanno individuato nelle sue pagine quella intensità capace di coinvolgere il lettore e di stimolarlo a riflettere, così come deve essere per un libro di questo genere, oltre alla praticità immediata dei "casi clinici" riferiti ed analizzati.

Un libro che per Edizioni Psiconline ha segnato una serie di momenti importanti che la nostra piccola Casa Editrice si è trovata ad affrontare per la prima volta.

Innanzitutto la pubblicazione "su licenza". Il volume, infatti, è stato pubblicato in Francia da Albin Michel, vendendo oltre 15000 copie, e noi lo abbiamo tradotto e pubblicato in lingua italiana.

La scrittrice Dacia Maraini
Dacia Maraini


Poi la prefazione di un "mostro sacro" della nostra cultura e cioè di Dacia Maraini che lo ha letto, lo ha apprezzato intensamente per il suo essere dalla parte "delle donne" e per la sua capacità di diffondere idee nuove all'interno di un tema così complesso come quello delle relazioni di coppia e lo ha definito "un vademecum indispensabile" per chiunque voglia confrontarsi in una relazione affettiva.
Con Dacia Maraini lo abbiamo anche "presentato" a Roma in una serata che ha visto la partecipazione di tantissime persone interessate a conoscere e capire i meccanismi di un problema così importante e coinvolgente per il "quotidiano" di ciascuno di noi.

La copertina di "Occhiali per la felicità"



Il secondo volume su cui abbiamo lavorato molto è più recente ed è il libro di Gianpaolo Pavone "Occhiali per la felicità. Strategie per ottenere il meglio da te e dalla tua vita".

Uscito in libreria da poche settimane è già alla prima ristampa e la richiesta da parte dei lettori è continua e costante.

Nelle sue pagine, i consigli concreti per raggiungere un benessere personale e relazionale che solo può consentirci di crescere e migliorare la nostra vita quotidiana.

Del libro se ne sono occupati i media nazionali con recensioni ed interviste all'autore e come Casa Editrice siamo davvero felici di averlo pubblicato e diffuso.

In questo 2011, poi, abbiamo inaugurato due nuove Collane Editoriali molto significative dal nostro punto di vista perché aprono nuovi orizzonti di lavoro e di conoscenza e siamo certi che saranno in grado di darci grandi soddisfazioni: "A Tu per Tu" e "Scienze Sociali per gli Istituti Superiori".

La prima vuole entrare nel profondo della psicologia vissuta attraverso il racconto di esperienze di vita, sia personali che di chi ci vive accanto, che possano permettere di "toccare con mano" la qualità ed il valore di una materia che ogni giorno ci consente di vivere meglio comprendendo di più di noi stessi e di chi ci vive accanto.
La seconda, invece, ci "apre" al grande settore della Scolastica con testi realizzati appositamente secondo le linee-guida ministeriali e dirette agli allievi degli Istituti Superiori.

La partecipazione a tante iniziative culturali importanti fra le quali ricordiamo il Salone del Libro di Torino e la Fiera della piccola e media editoria a Roma.

Infine, ma non meno importante, le tantissime proposte di pubblicazione ricevute che ci consentiranno nel 2012 di stampare volumi di altissima qualità ed interesse e di proseguire nel nostro cammino di diffusione di una corretta cultura psicologica on&off line.

Autori nuovi, autori già noti, graditi ritorni di autori lanciati da noi, relazioni che si creano e relazioni che si rafforzano e, su tutto, un rapporto fatto di contiguità e di complicità con i nostri lettori e con i nostri amici, anche attraverso i social network, Facebook e Twitter in primis.

Unico neo, fondamentale per la nostra crescita, è la capacità di penetrazione nelle librerie "fisiche". Mentre nell'online, infatti, siamo eccezionalmente rappresentati e diffusi, è ancora ridotta la possibilità di far "toccare con mano" i nostri volumi ai nostri lettori nelle librerie classiche. I librai, stante la crisi dei consumi, tendono a ridurre il numero dei volumi presenti in libreria e di questo ne fanno le spese le piccole Case Editrici ed in particolare le settoriali come la nostra. La psicologia è certo interessante per un librario ma il successo di vendite che può garantire un nostro volume è ben lontano dalle migliaia di copie garantite da un romanzo o da un libro di cucina...

In ogni caso un anno decisamente positivo, pur in un quadro di crisi generale, che ci ha aiutato a conoscere di più il mercato editoriale italiano, a migliorare le nostre criticità, ad ampliare i nostri orizzonti e a strutturare in modo più solido e concreto la nostra offerta di libri di psicologia ad un pubblico che ci segue con sempre più attenzione ed affetto.

 
Continua a leggere
  566 Visite
  2 Commenti
Redazione

Esperienza entusiasmante a Più Libri, Più Liberi

L'ingresso della Fiera
Roma Eur, più libri più liberi


Ancora una volta la Fiera di Roma è stata un'esperienza entusiasmante per chi l'ha vissuta così intensamente come noi!

Migliaia di persone, contatti costanti, tanti apprezzamenti e tutto questo solo attraverso la presenza in BIBLIOLIBRERIA, lo spazio comune dove tutti i piccoli editori possono inserire i loro lavori e le loro novità.

Tutto questo ci conferma ancora di più nel nostro proposito di riuscire ad ottenere uno spazio tutto nostro dove avere concretamente la possibilità di incontrare i lettori, promuovere i contatti con gli autori, far firmare copie dei nostri volumi a coloro che lo desiderano e, sopratutto, far toccare con mano i nostri libri a quanti vogliono entrare in contatto con essi, farglieli sfogliare e toccare e poi parlare con loro di quello che ne pensano.
Il prossimo anno faremo di tutto pur di poter disporre di uno stand tutto nostro, a dispetto delle difficoltà di spazio della Fiera che non ci consente di "crescere" in tal senso.



E' stato anche un grande successo commerciale perché le copie presenti in esposizione sono state viste, toccate, apprezzate e acquistate.
Questo da un lato ci riempie d'orgoglio e dall'altro ci riempe di rabbia quando pensiamo alle grandi difficoltà che hanno i librai a puntare sui nostri volumi, la grande difficoltà a prenotarli, esporli in vendita, promuoverli.
Il mercato editoriale italiano si concentra sempre di più sui grandi nomi, sui grandi editori, sulle vendite immediate e facili e non rischia più nella promozione della qualità e dell'innovazione che solo la piccola editoria riesce a garantire. Per cui i nostri libri spesso non sono presenti nelle librerie oppure lo sono in modo marginale.

Iniziative come quella di Roma dovrebbero poter cambiare la situazione accorciando la distanza fra il pubblico e gli Editori ma non sempre questo è possibile e, in ogni caso, non può funzionare solo per 5 giorni l'anno.

twitterIn ogni caso la Fiera è stata anche una grande occasione di sperimentazione e di innovazione. In pochi giorni, sfruttando tantissimo i social network (Twitter in primis e poi Facebook), siamo riusciti a creare una grande rete di contatti e di sostegno alle nostre iniziative e alle nostre proposte che certamente ci aiuterà a trovare lo stimolo ad andare avanti e il desiderio di fare sempre di più a vantaggio della buona psicologia.

In conclusione, una bella esperienza, positiva ed entusiasmante con alcune ombre (spazi angusti) e molte luci (pubblico straripante, attento, competente) che ripeteremo ancora una volta il prossimo anno e che cercheremo di ampliare e gestire con più grinta.

Ed ora, archiviata Roma, iniziamo a preparare Torino!



 

 

 

 
Continua a leggere
  496 Visite
  0 Commenti
Redazione

Una scelta controcorrente

I libri, si sa, costano molto, forse troppo e questo li rende naturalmente meno appetibili per chi acquista, particolarmente in un periodo di crisi come l'attuale dove la ricerca dell'indispensabile penalizza "la cultura" (che non produce ricchezza, come ha affermato qualcuno) vissuta come non strettamente necessaria.

Il mercato editoriale italiano, poi, rende le cose ancora più complicate perchè il controllo da parte di poche grandi "catene" tende a creare condizioni di commercializzazione capestro per i piccoli editori come noi e le librerie indipendenti non hanno spesso la forza per puntare sulle piccole Case Editrici con i loro prodotti di qualità ma sono obbligate a "sostenere" il libro del momento (abbondantemente pubblicizzato in TV) abbandonando al loro destino tutti gli altri volumi.



Tutte queste riflessioni incidono pesantemente nella scelta di un "prezzo" per il libro in via di pubblicazione e non certamente facendo propendere l'Editore per un prezzo basso poiché diventa necessario rientrare nei costi sostenuti già dalla vendita di un numero relativamente basso di copie.

Noi abbiamo deciso, dopo una attenta valutazione interna, che vogliamo essere come sempre dalla parte dei lettori e quindi abbiamo operato una scelta controcorrente: abbassiamo i prezzi dei nostri volumi.

Dal 1° dicembre prossimo alcuni nostri libri costeranno mediamente fra il 20% e il 40% in meno e tutti quelli che pubblicheremo, da ora in poi, avranno un prezzo il più basso possibile in modo da favorirne al massimo la commercializzazione e la lettura.

Pensiamo che questa possa essere una scelta "vincente" che potrebbe aiutarci a "penetrare" nel mercato editoriale italiano e a conquistarci finalmente quello spazio concreto ed importantissimo presso l'opinione dei librari e dei gestori delle "catene" che potrebbe permetterci di pubblicare di più.
Naturalmente il prezzo basso non può essere ottenuto a scapito della qualità e il nostro impegno a pubblicare libri che hanno qualcosa da dire (a noi della Redazione prima di tutto e poi ai lettori) rimane assolutamente integro, così come l'impegno a commercializzare libri qualitativamente "belli e godibili" anche dai nostri occhi.

Contiamo, naturalmente, sul vostro aiuto per far sì che questa nuova strategia raggiunga rapidamente i suoi frutti positivi.
AIUTATECI A DIFFONDERE I NOSTRI VOLUMI E A FARLI CONOSCERE AI VOSTRI AMICI!
Continua a leggere
  390 Visite
  0 Commenti
Redazione

Editoria, un lavoro bello e difficile...

Alba d'autunnoTi svegli al mattino, rabbrividisci per i primi freddi, ti prepari per la normale giornata di lavoro e, all'improvviso, ti assale un pensiero: "ma perchè, perchè faccio tutto questo? Cosa mi spinge ogni giorno a pensare, impegnarmi, cercare nuove strade o cercare di migliorare le vecchie solo per "far conoscere e vendere" libri di psicologia a quanta più gente possibile? Ma non sarebbe meglio, molto meglio, impegnarmi nel mio lavoro di psicoterapeuta e lasciar perdere tutto il resto?"



E' una domanda pervasiva, che ti scava dentro, fino in fondo e ti pone di fronte alle tue scelte ed anche ai tuoi bisogni ...
"Ma perchè lo fai?"

E tutte le volte mi rispondo che lo faccio perché mi piace, perché è bello, perchè mi permette di essere in contatto ideale e reale con centinaia di persone, di conoscere gente nuova, giovani e meno giovani, e prendere da loro la loro cultura, il loro entusiasmo, la loro voglia di fare e di crescere insieme.
E questo mi spinge avanti, a leggere manoscritti, a stabilire contatti, conoscere autori, distributori, librai. A spingere i collaboratori, caricarli di entusiasmo anche di fronte a situazioni difficili, condividere con loro le "scoperte", i successi ed anche le sconfitte inevitabili.
Ad affrontare ogni giorno un lavoro difficile, pieno di difficoltà ma bello, bello davvero!

 
Continua a leggere
  495 Visite
  1 Commento
Redazione

Più Libri, Più Liberi

E' partita la Fiera della Piccola e Media Editoria a Roma e noi, ancora una volta, siamo là con i nostri volumi, con la nostra forza e con l'entusiasmo che solo l'essere "giovani" riesce a dare.

Certo, non siamo giovani anagraficamente (perlomeno non tutti) ma giovani di editoria, giovani di esperienza specifica, giovani di attese e giovani di impegno.

Ogni anno si conferma la nostra presenza, crescono i nostri volumi in esposizione, cresce il contatto e l'apprezzamento del pubblico.
Anche in questi tempi di crisi, infatti, siamo riusciti a ritagliarci un piccolo ma soddisfacente spazio nel mondo editoriale della psicologia italiana e, mese dopo mese, conquistiamo lettori e richieste di pubblicazione di nuovi volumi.

Dobbiamo, in fase finale d'anno, ringraziare tutti voi che ci seguite e ci sostenete e che ci aiutate a proseguire nel nostro lavoro quotidiano a favore della "buona" psicologia.

GRAZIE A TUTTI!


Lo STAFF di Edizioni Psiconline

Continua a leggere
  437 Visite
  0 Commenti

Log in or create an account