Welcome visitor you can log in or create an account

Le nuove dipendenze. Gioco, cibo, internet, sesso, shopping a cura di Paolo Cardoso. La nostra recensione

le nuove dipendenzeDal 9 ottobre è in libreria: Le nuove dipendenze. Gioco, cibo, internet, sesso, shopping… a cura di Paolo Cardoso, con gli scritti di Paolo Cardoso, Laura Benedetti, Elisa Romolini, Claudia Spolverini, Eleonora Sirsi. Edizioni Psiconline, 2014, nella collana Ricerche e Contributi in Psicologia.

Lo abbiamo recensito per i nostri lettori.

 

Paolo Cardoso, psicologo e psicoterapeuta con un’esperienza decennale nel campo delle dipendenze, fonde, in questo breve saggio, la teoria e la pratica inerenti questo svariato mondo in continua evoluzione. Infatti, grazie anche al contributo prezioso dei suoi colleghi, anche loro psicologi e psicoterapeuti esperti del settore, l’autore non solo riprende, in modo sintetico, ma quanto mai esaustivo, la classificazione delle “vecchie” dipendenze (ovvero quelle da sostanze, quali, ad esempio, eroina, cocaina, tabacco, alcol,…), ma offre una vasta descrizione di quelle che, in gergo, sono dette “New Addictions” o “Nuove Dipendenze” (Ferrini e Rontini, 2011), ovvero quelle che hanno come oggetto  comportamenti o attività (gioco d’azzardo, shopping, sesso, cibo,…).

Il tutto è sapientemente preceduto da un’introduzione, completamente dedicata alle definizioni basilari per poter approcciarsi in modo consapevole all’argomento trattato (in primis, la differenziazione fondamentale tra “dipendenza” ed “addiction”), che si estende anche al secondo capitolo, costituito dalla spiegazione ed elencazione delle Nuove dipendenze e da un breve glossario, contenente i termini specifici correlati, che verranno utilizzati nella trattazione successiva.

A questo punto, si entra nel vivo del discorso: segue, infatti, una carrellata di tutte le patologie che rientrano in questa grande categoria appena illustrata, dal Gioco d’Azzardo Patologico, alla Dipendenza da Internet, da Shopping, da Lavoro, Affettiva, da Cibo, e da Sesso, a ciascuna delle quali viene dedicato un capitolo specifico, in cui si tenta di darne una definizione, una spiegazione caratterologica, concludendo con una breve indicazione delle terapie più idonee.

Il libro si conclude con un esempio pratico, riferito alla regione Toscana, di cui vengono esplicati la realtà territoriale, il lavoro dedicato a queste patologie e le possibilità concrete, indirizzando, così, in modo esaustivo e diretto, chi è coinvolto in tali dinamiche e/o vorrebbe conoscere un modo idoneo per approcciarvisi.

L’autore usa un linguaggio scientifico, proprio dell’argomento trattato, ma, allo stesso tempo, semplice e diretto, tanto che il lettore riesce non solo a cogliere facilmente il significato del testo, ma ne assimila le nozioni fondamentali senza problemi. La chiarezza con cui sono presentate le varie patologie rendono la lettura fluida ed interessante, nonostante la vastità ed eterogeneità di questo tema.

Il libro Le nuove dipendenze, insomma, sembra essere una pratica guida per gli appassionati del tema o per coloro che vogliono capirne di più (si pensi, ad esempio, a chi ne è direttamente o indirettamente coinvolto, come i familiari di persone affette da queste patologie), nonché un utile sunto per gli Psicologi o gli operatori che si accostano a questa realtà, ma può essere visto anche come uno spunto per ulteriori approfondimenti e ricerche, tenendo presente che si tratta, pur sempre, di un settore in continua evoluzione.

 

Dott.ssa Alice Fusella

 

 Acquista il volume direttamente su www.edizioni-psiconline.it

 

 

Intervista a Paolo Cardoso curatore di "Le nuove d...
Intervista a Rachele Magro curatrice di Oltre le s...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti

Ancora nessun commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Domenica, 17 Novembre 2019
Se si desidera iscriversi, compilare i campi nome utente e del nome.

Immagine Captcha

Log in or create an account