Welcome visitor you can log in or create an account

I blog di Edizioni Psiconline

Gli autori, le recensioni, le novità e le informazioni sulla nostra Casa Editrice
Redazione

Auguri a tutte le donne!

Oggi è festa per  noi, per molti positivi motivi.

Presentiamo ad Ascoli Piceno, ad iniziativa dell'Amministrazione Provinciale, il volume "La manipolazione affettiva nella coppia" (ore 11,30), organizziamo una grande presentazione nazionale a Roma con Dacia Maraini (presumibilmente il prossimo 17 marzo), stiamo concretamente lavorando al lancio del nuovo volume dedicato all'affido famigliare e alle coppie/famiglie che se ne occupano, ci prepariamo attivamente per il Salone del Libro di maggio a Torino, firmiamo contratti per ulteriori volumi in  preparazione e festeggiamo il Carnevale, evento molto importante qui a Francavilla al Mare.

Ma quello che ci interessa di più è che oggi inizia a concretizzarsi il nostro progetto di "psicologia al femminile" che tanto ci interessa e che contiamo di preoseguire nei prossimi anni. Prima il libro di Iacone e Verde "L'amore ai tempi del genoma", ora questo di Couderc e Chapaux-Morelli "La manipolazione affettiva nella coppia" e prossimamente un nuovo capitolo già in preparazione sono le pietre angolari di un concreto progetto a favore delle coppie e dell'amore, inteso come rapporto fra pari e concreta disponibilità alla crescita reciproca dei partner che decidono di condividere un comune percorso di felicità ed impegno.

La festa delle donne è il giorno giusto per partire e perciò ci sentiamo, ancora una volta, grati a tutti gli amici che hano scelto di aiutarci e di condividere questo importante percorso.

Siamo certi che sarà un percorso bello e produttivo, ricco di grandi impegni ma di grandi soddisfazioni...

Auguri ancora una volta e seguiteci, se vi va!



 
Continua a leggere
  621 Visite
  0 Commenti
Redazione

Manuale contro il partner orco

Splendida sorpresa stamane, alla lettura dei quotidiani.

Il Centro, quotidiano dell'Abruzzo del gruppo Repubblica-L'Espresso, pubblica quasi una pagina intera dedicata al libro di Pascal Couderc e di Pascale Chapaux-Morelli appena pubblicato in italiano dalla nostra Casa Editrice "La manipolazione affettiva nella coppia. Riconoscere ed affrontare il cattivo partner".

La sezione Cultura della edizione domenicale apre con il titolo (grande, a centro pagina, sotto alcune foto) "Manuale contro il partner orco" e l'ampio articolo racconta nei dettagli il libro, l'idea che lo muove e l'impegno concreto di Dacia Maraini e della nostra piccola Casa Editrice.

Siamo decisamente felici di vedere apprezzato e valorizzato il nostro lavoro e un grazie non può non andare a Sipo Beverelli e alla sua capacità di "impostare" una rete di "amici e partner" disposti a condividere e ad apprezzare i nostri obiettivi e il nostro impegno e disposti, per questo, ad accompagnarci positivamente con i loro consigli, con il loro appoggio e con il costante monitoraggio della vallidità e concretezza di quello che facciamo.

E' bello, fatecelo dire, lavorare così....
Continua a leggere
  704 Visite
  0 Commenti
Redazione

Le parole di una grande scrittrice italiana: Dacia Maraini

Il nuovo volume di Edizioni Psiconline "La manipolazione affettiva nella coppia. Riconoscere ed affrontare il cattivo partner" viene introdotto e presentato al grande pubblico dalle parole di Dacia Maraini, la grande scrittrice italiana che tanto ha combattuto e combatte per le donne e per i loro diritti.
Una battaglia che Edizioni Psiconline si sente di condividere perchè è una battaglia di civiltà e di crescita culturale per l'intera società, maschile e femminile.

La scrittrice Dacia Maraini - Foto © Fiora Bemporad Contatto
Dacia Maraini


E' perciò un grande orgoglio, per noi, lasciare spazio alle parole di Dacia Maraini e alla sua presentazione:

Questo studio, approfondito e moderno, che ha visto uniti Pascale Chapaux Morelli, presidente dell’Associazione francese di Aiuto alle Vittime di Violenza Psicologica (AAVVP), e lo specialista Pascal Couderc, ha una sostanza di assoluta attualità e mette in luce la problematica della manipolazione affettiva nella coppia, grave e diffusa, spesso non riconosciuta, o non ammessa, da chi, per maggiore fragilità, la subisce, rendendosene non di rado inconsapevole complice.
Un problema attuale che ha, per certi versi, radici molto antiche, penetrate nei tessuti della Storia.
Una Storia spesso al maschile, piena di squilibri e iniquità. Una storia che si è estremizzata ai nostri tempi assumendo forme nuove, meno evidenti e istituzionalizzate, a volte però più subdole e raffinate, in un’epoca che potremmo dire caratterizzata piuttosto dall’idea che moi c’est moi, e che l’altro dunque non abbia il diritto di esistere nei suoi desideri, nelle sue paure, nella sua complessità identitaria.
L’operazione messa in atto in queste pagine ha tutto il merito di fornire una descrizione fenomenologica, potremmo dire sintomatica, ricca di esempi pratici e testimonianze. La descrizione rivela i particolari meccanismi che agiscono quando si entra in relazione con colui (o colei) che viene identificato e definito come “perverso narcisista”. Il “perverso narcisista” può esistere al di fuori di noi, ma anche al nostro interno, quando cerchiamo di curare nell’altro i nostri propri bisogni. Quando ci accingiamo a farci del bene attraverso l’altro e finiamo in realtà per farci del male. Quello che i due autori offrono all’attenzione del lettore potremmo definirlo una specie di vademecum attento e preciso, equilibrato, ma senza sconti e non scontato.

La copertina del volume
La manipolazione affettiva nella coppia


Un vademecum che cerca di condurre a un’eventuale presa di coscienza. Un vademecum che divulga, per mezzo della scrittura, la necessità di restare vigili e attenti nel rischioso ambito della relazione di coppia: una messa in allarme che può risultare diffi cile da comunicare al di fuori di un percorso analitico.
Questo testo farà sentire meno soli coloro che, a causa dell’insospettabilità di molti “perversi narcisisti”, stentano a capire e far capire il proprio disagio, la propria sofferenza. Un libro che si schiera a fianco dei più deboli, che contribuisce alla lotta contro la violenza e il sopruso, spesso, ma non solo, rivolti contro le donne. Degno di nota è anche il pratico apparato conclusivo, in cui è possibile rintracciare molti indirizzi utili di associazioni e centri a cui rivolgersi in caso di bisogno.
Questo libro è un cammino di scoperta, un terreno che aiuta ad acquisire consapevolezza, nell’imparare qualcosa dell’“altro” che è fuori e dentro di noi. Ci fa vedere, ascoltare la diversità, senza avere paura di accoglierla o, se necessario, di rifiutarla.

 
Continua a leggere
  610 Visite
  0 Commenti
Redazione

La dipendenza affettiva

La copertina del volume
La manipolazione affettiva nella coppia


Direttamente dalla Francia un volume di grande successo e di grande impatto psicologico che affronta con chiarezza e concretezza le dinamiche della "coppia dipendente".
Scritto da Pascal Couderc, psicoanalista, e da Pascale Chapaux-Morelli, presidente di una Associazione Antiviolenza francese, pubblicato in Francia da Albin Michel, verrà tradotto e pubblicato in Italia dalla nostra Casa Editrice con il titolo di "La manipolazione affettiva nella coppia. Riconoscere e affrontare il cattivo partner".
Un volume che vuole stimolare il dibattito professionale e culturale sulla DIPENDENZA AFFETTIVA al fine di impedire le situazioni di persecuzione all'interno della coppia che non si manifestano esclusivemente in "senso fisico" ma con una profonda influenza psicologica, a volte ben più pesante per chi la subisce.
E con una splendida prefazione di Dacia Maraini, concretamente impegnata in questo campo sia con i suoi scritti che con i suoi lavori teatrali.
Continua a leggere
  596 Visite
  0 Commenti
Redazione

SINCRONIE D'ASCOLTO E LETTURA

Ho letto con attenzione l'articolo di Antonio Vita sull'orco che alberga nell'animo umano. Un brano che mi ha fatto riflettere..... Una pagina incontrata casualmente mentre sto entrando in "La manipolazione affettiva nella coppia", libro che pubblicheremo a febbario.  Alchimia di diari a più mani che il mondo editoriale, nelle sue forme in parole, note, colori, in digitale e non, ci permette di comporre e gustare.



Torna  il tema dell'abuso e il brano di Vita, così come il libro di Pascale Chapaux-Morelli, mi fanno suonare in mente un brano dell'album "Elettra" di Carmen Consoli dal titolo "Mio zio", dove l'artista riesce con sfumature espressive nella voce e nella musica, a figurare nell'ascolto l'abominio e la scelleratezza del dominio perverso di un individuo sull'altro. Vado a cercare un video su internet per proporvelo, ed ecco che spunta una stessa immagine usata da Vita ad arricchire il proprio pezzo......

Forse era proprio il momento di aggiungere questo tassello musicale a una riflessione che la nostra casa editrice sta facendo sull'abuso, in preparazione del lancio di questa ultima fatica, "La manipolazione affettiva nella coppia", libro di successo oltralpe......

Video:

http://www.youtube.com/watch?v=qPrdwyGc7Ig

Testo


Ho messo il rossetto rosso in segno di lutto
E un soprabito nero
Era un uomo distinto mio zio.
Madre non piangere, ingoia e dimentica
Le sue mani ingorde tra le mie gambe
Adesso sta in grazia di Dio.


Brava bambina fai la conta
Più punti a chi non si vergogna
Giochiamo a mosca cieca
Che zio ti porta in montagna.

Porgiamo l’estremo saluto ad un animo puro,
Un nobile esempio di padre, di amico e fratello
E sento il disprezzo profondo, i loro occhi addosso
Ho svelato l’ignobile incesto e non mi hanno creduto.


Brava bambina un po’ alla volta
Tranquilla, non morde e non scappa
Giochiamo a mosca cieca
Che zio ti porta in vacanza.

Brava bambina fai la conta
Chi cerca prima o poi trova
Gioiuzza fallo ancora
Che zio ti porta alla giostra
Che zio ti porta alla giostra.

Ho messo un rossetto rosso carminio
E sotto il soprabito niente
In onore del mio aguzzino.
Ho messo il rossetto rosso in segno di lutto
E un so
prabito nero
Era un uomo
distinto mio zio.
Madre non pia
ngere, ingoia e dimentica
Le sue mani ingorde tra le mie gambe
Adesso sta in grazia di Dio.

Brava bamb

ina fai la conta
Più punti a chi non si vergogna
Giochiamo a mosca cieca
Che zio ti porta in montagna.


Porgiamo l’estremo saluto ad un animo puro,
Un nobile esempio di padre, di amico e fratello
E sento il disprezzo profondo, i loro occhi addosso
Ho svelato l’ignobile incesto e non mi hanno creduto.


Brava bambina un po’ alla volta
Tranquilla, non morde e non scappa
Giochiamo a mosca cieca
Che zio ti porta in vacanza.

Brava bambina fai la conta
Chi cerca prima o poi trova
Gioiuzza fallo ancora
Che zio ti porta alla giostra
Che zio ti porta alla giostra.

Ho messo un rossetto rosso carminio
E sotto il soprabito niente
In onore del mio aguzzino.

Continua a leggere
  563 Visite
  0 Commenti
Redazione

Novità in arrivo dalla Francia: La Manipulation affective dans le couple

La copertina del volume in edizione francese



"Manipuler, c’est induire l’autre à accomplir des actes qui vont à son propre avantage. Si les petites manipulations ordinaires font partie de la vie quotidienne du couple, le pervers narcissique, lui, séduit pour mieux frapper. Il donne l’impression de tout faire pour l’autre afin de mieux le détruire, et possède l’art de renverser la situation en se présentant comme une victime. Manipulant non pas ponctuellement, mais constamment, insidieusement au début, il modèle à force de critiques la personnalité même de sa partenaire, la vide de toute volonté propre, d’estime d’elle-même, avec pour conséquences, dépression, incapacité d’avancer, dépendance… Cette maltraitance psychologique est aussi destructrice que la violence physique. S’appuyant sur des cas très concrets, Pascale Chapaux-Morelli et Pascal Couderc aident à repérer ce type de profil et à sortir de cette dépendance pour pouvoir se reconstruire."

Un volume che in Francia, pubblicato da Albin Michel (fra i più grandi editori d'oltralpe), ha venduto oltre 15.000 copie ed è stato citato e recensito sui principali quotidiani e riviste oltre che sui canali televisivi.
E' attualmente in corso di traduzione e di editing da parte di Edizioni Psiconline che ne ha acquisito i diritti di pubblicazione in lingua italiana. Sarà in libreria nei primi mesi del 2011 e rappresenterà un importante momento di sviluppo e di crescita della nostra Casa Editrice, per la prima volta internazionale.

A bien tot!
Continua a leggere
  517 Visite
  0 Commenti

Log in or create an account