Welcome visitor you can log in or create an account

I blog di Edizioni Psiconline

Gli autori, le recensioni, le novità e le informazioni sulla nostra Casa Editrice
Redazione

Quando il piacere diventa dolore! Le dipendenze patologiche e l'autoterapia

Esce per i tipi di Edizioni Psiconline il nuovo volume di Franco Riboldi dedicato all'attuale problema delle dipendenze "senza sostanza" e alla dipendenza dal piacere. Mali nuovi in una società che cambia!

Sarà in libreria e online a partire dal prossimo 7 febbraio "DIPENDENZE DAL PIACERE E AUTOTERAPIA" (Edizioni Psiconline, 196 pagine, 14.00 euro), il nuovo libro di Franco Riboldi, medico e psicoterapeuta, specialista in Igiene e Medicina preventiva e in Criminologia Clinica, che dal 1987 dirige il SERT di Merate (Dipartimento Dipendenze ASL di Lecco).



[caption id="attachment_2005" align="alignleft" width="200"]dipendenze dal piacere e autoterapia La copertina del volume


Tra le malattie più diffuse ed emblematiche del mondo contemporaneo si pongono gli attaccamenti anomali al piacere, sottomissioni ossessive e compulsive al bisogno di gratificazione. In gioco non solo il “piacere chimico”, il piacere correlato all’assunzione di sostanze (droghe, alcol, fumo), ma anche svariate forme di appagamento comportamentale (gioco, internet, tecnologia, shopping, cibo, sesso, rischio estremo…) in grado anch’esse di destrutturare la mente umana e renderla “incapace di smettere”.

Il libro approfondisce in modo semplice ed accessibile a tutti le cosiddette “malattie del piacere”, una definizione di patologia inconsueta ma appropriata, che accomuna tutti i disturbi della gratificazione ancora da molti considerati come disturbi a sé stanti, distinti l’uno dall’altro. La novità della trattazione sta appunto nella visione d’insieme che viene data a queste manifestazioni patologiche di attaccamento a sostanze e comportamenti.

Nel descrivere forme cliniche, meccanismi neurobiologici, fattori di vulnerabilità, indicatori di gravità, classificazioni, servizi e terapie di riferimento, si focalizza sempre l’attenzione sul filo conduttore che unisce tra di loro, in modo inequivocabile, tutte le malattie del piacere e permette di riconoscerle quali espressioni di un’unica patologia.

[caption id="attachment_2006" align="alignright" width="450"]Il Dott. Franco Riboldi Il Dott. Franco Riboldi


E’ un modo innovativo di considerare l’argomento, che non lascia spazio solo a nuove interpretazioni e nuove definizioni, ma apre anche le porte ad un efficace e mirato lavoro su di sé.
L’autoterapia proposta è una raccolta straordinaria di stimoli, strumenti, suggerimenti concreti per sviluppare motivazione, autoefficacia, autostima e altre risorse individuali.

Un vero e proprio manuale di auto aiuto, che non si sostituisce agli interventi specialistici, ma si integra con essi, responsabilizzando il diretto interessato ad interpretare meglio la propria realtà, a mettersi in discussione e a partecipare in modo attivo al proprio cambiamento.

Franco Riboldi ha già pubblicato Stop alla dipendenza dal fumo (De Vecchi, 2008), Stop alla dipendenza dall’eroina (De Vecchi, 2008), Stop alla dipendenza dall’alcol (De Vecchi, 2009), Droghe Ricreative, Le life skills per crescere in-dipendenti (coautore E. Magni, Franco Angeli, 2010) e ciascuno dei suddetti volumi ha riscosso un notevole successo sia fra i lettori che fra il pubblico professionale.

Vai alla scheda del volume
Continua a leggere
  1109 Visite
  0 Commenti
Redazione

Libri omaggio per Natale!

Edizioni Psiconline vuole essere ancora una volta dalla parte dei lettori e sceglie di premiarli con libri omaggio scelti dal proprio Catalogo.


Edizioni PsiconlineUn anno importante e ricco di soddisfazioni non può concludersi in modo normale ma deve chiudersi in modo speciale con un grande GRAZIE da parte di Edizioni Psiconline ai propri lettori che hanno scelto di premiarne le scelte editoriali attraverso il loro sostegno e il loro consenso in libreria.

Per questo motivo abbiamo deciso che tutti gli acquisti dal nostro Catalogo effettuati direttamente online sul nostro sito (www.edizioni-psiconline.it) nel periodo 22 dicembre 2012 - 6 gennaio 2013 usufruiranno di un doppio vantaggio:

  • lo sconto del 15%

  • l'OMAGGIO di un secondo volume fra quelli presenti all'interno del nostro Catalogo editoriale (scelto a discrezione della Casa Editrice)




E' un impegno importante quello che dedichiamo ai nostri lettori ma non possiamo non ringraziarli per i successi che quest'anno si sono susseguiti e che ci hanno permesso di raggiungere risultati entusiasmanti.

Risultati che ci permetteranno certamente di crescere ancora nei prossimi anni a tutto vantaggio della nostra mission aziendale: diffondere on & off line una corretta cultura psicologica.

libriE' presto per fare bilanci definitivi ma possiamo già dire fin d'ora che il 2012 è stato un anno davvero fantastico con incrementi significativi sia nel numero dei libri pubblicati (+ 250%) che nel fatturato complessivo (+ 390%). E tutto ciò in un anno in cui la crisi generale dell'editoria in Italia si è fatta sentire tantissimo e in modo diffuso.

Noi siamo riusciti, grazie all'interesse ed alla disponibilità dei nostri lettori, a crescere e siamo certi che continueremo a farlo anche in futuro, probabilmente non con questi numeri ma certamente con il nostro totale impegno e la nostra assoluta disponibilità.

Il nostro grazie, concretizzato nello sconto e nell'omaggio di un libro in questo periodo natalizio, vuole essere solo un primo passo per migliorare ulteriormente la nostra disponibilità per chi ci segue e dimostrare l'interesse concreto per chi ci sostiene.

Affrettatevi perciò a richiedere i vantaggi che vi abbiamo riservato. Ordinate i nostri libri (quanti ne desiderate, senza limite alcuno) e li troverete nel carrello già scontati del 15%. Poi, all'arrivo del pacco a casa, troverete un libro in omaggio (scelto dalla Redazione di Edizioni Psiconline fra quelli presenti all'interno del nostro Catalogo) per ogni libro da voi ordinato.

buon-natale2012A tutti voi, BUONE FESTE e un prossimo 2013 ricco di gioia e di gratificazioni teso al raggiungimento dei propri traguardi personali.

Edizioni Psiconline sarà al fianco dei propri lettori per migliorare ulteriormente la propria offerta editoriale sia dal punto di vista della quantità che della qualità.

Seguiteci ancora e insieme cresceremo ancora!

 
Continua a leggere
  1079 Visite
  0 Commenti
Redazione

Che cos'è la psicoterapia - Presentazione alla Libreria Griot di Roma

Presentato a Roma, presso la Libreria GRIOT a Trastevere, il volume di Luca Saita pubblicato da Edizioni Psiconline "Che cos'è la psicoterapia. Un maestro e un discepolo si confrontano"

[caption id="attachment_1980" align="alignleft" width="300"]I relatori dell'incontro I relatori dell'incontro


La presentazione del libro "Che cos'è la psicoterapia. Un maestro e un discepolo si confrontano" si è tenuta sabato 15 dicembre a Roma presso la libreria Griot. L'incontro, organizzato da Edizioni Psiconline, ha visto la partecipazione oltre che dell'autore, Luca Saita, anche del dott. Cristo Arevalo Cuadra, esperto in terapia analitica e didatta di psicoterapia familiare, e del giornalista Gian Mario Gillio, direttore della rivista "Confronti", mensile di fede, politica e vita quotidiana.



[caption id="attachment_1981" align="alignright" width="300"]Il pubblico presente in libreria Il pubblico presente in libreria


Molto è stato l'interesse che ha ruotato intorno a questo evento e che ha spinto molte persone a prendervi parte. Il convivio si è sviluppato intorno ad una serie di domande che sia il giornalista Gian Mario Gillio, sia il dott. Arevalo hanno sottoposto all'autore.

Il dibattito non è stato limitato solo ai contenuti del libro, ma, anzi, ha riguardato anche temi sociali, quali la notizia della violenza che si è consumata di recente in una scuola statunitense.

C'è stata una viva partecipazione da parte del pubblico che si è sentito coinvolto sia dai temi di attualità sollevati nel corso del dibattito che dal tema della psicoterapia.

La scheda del volume
Continua a leggere
  1471 Visite
  0 Commenti
Redazione

Leggere fa bene alla mente. E all’anima.

Leggere fa bene alla mente. E all’anima. E’ per questo motivo che Edizioni Psiconline ha deciso di sostenere l’iniziativa di alcuni psicologi dell’A.O. Ospedali dei Colli di Napoli


Leggere fa bene alla mente. E all’anima. E’ per questo motivo che Edizioni Psiconline ha deciso di sostenere l’iniziativa di alcuni psicologi dell’A.O. Ospedali dei Colli di Napoli, che hanno messo a disposizione dei pazienti dell’ospedale, dei loro parenti e degli operatori, una piccola ma fornita libreria, dando nuova vita a libri che altrimenti resterebbero sugli scaffali impolverati delle abitazioni.

Il Progetto, dal nome LIBrus Infettano Ospedali, è nato dalla collaborazione del dottor Alberto Vito, responsabile dell’Unità di Psicologia Clinica, e l’associazione di volontariato Compagni di Viaggio, e si ispira al noto gioco del BookCrossing: adattando quest’ultimo al contesto ospedaliero, dei volontari incontrano periodicamente i degenti nei vari reparti dell’ospedale e donano loro dei libri. A lettura finita il libro ritorna sulla libreria, in modo che possa continuare a girare tra i reparti ed arrivare tra le mani di un altro paziente.



Donare un libro, oltre a fornire un prezioso supporto per combattere la noia e riempire i momenti vuoti della giornata, è un atto significativo anche a livello simbolico: l’ammalato sente infatti che c’è qualcuno che lo ascolta, che si prende cura degli aspetti non visti della sua condizione e di quei bisogni che spesso in ospedale non hanno un luogo in cui poter essere espressi.

Il Progetto resta in piedi grazie a tutte le persone che donano i loro libri all’ospedale e Psiconline ha deciso di sostenerlo con la donazione di ben 50 volumi del proprio Catalogo. Un impegno importante ma gioioso da parte di una Casa Editrice che vuole essere dalla parte della gente.

Per inviare uno o più libri e per maggiori informazioni è possibile visitare la pagina Facebook “LIBrus Infettano Ospedali - Il BookCrossing in corsia”.

Andrea Cappabianca
Psicologo tirocinante presso
U.O.S.D. Psicologia Clinica
A.O. Ospedali dei Colli

Continua a leggere
  1314 Visite
  0 Commenti
Redazione

IL FUTURO CHE NON C’ERA - Storie di donne e di vite negate

Un progetto innovativo ideato da Alessandro Greco e realizzato da Edizioni Psiconline. Storie di donne, trasformate in speranza per combattere il femminicidio.


IL FUTURO CHE NON C’ERA. Storie di donne e di vite negate
AA. VV. (Ideato e curato da Alessandro Greco)
Edizioni Psiconline - Marzo 2013


 “Si uccidono le donne. Le uccidono i maschi. È ora di dirlo, di vergognarcene, di fare qualcosa per stroncare la barbarie”
 P. Bersani, 28 Aprile 2012 

Il futuro che non c’era” non è solo un progetto editoriale dal forte impatto letterario.

Il futuro che non c’era” è anche e soprattutto un’operazione culturale stimolata da un argomento estremamente delicato: la violenza sulle donne, tutta, con particolare riferimento a quella commessa dagli uomini.

Chiara Poggi, Melania Rea, Yara Gambirasio, Sarah Scazzi, Elisa Claps, Meredith Kercher, Simonetta Cesaroni, Carmela Petrucci e Vanessa Scialfa.

Nove donne. Nove vite spezzate, quasi certamente, per mano di uomini. Nove uomini, dunque, hanno raccontato le vite di queste donne regalando loro “Il futuro che non c’era”.



Tutti conoscono nei dettagli quel che queste donne hanno fatto nella loro breve vita. Le trasmissioni televisive l’hanno raccontato in tutte le salse, spesso anche morbosamente. Ma nessuno sa – e nessuno purtroppo saprà mai – quel che, invece, avrebbero voluto fare, quel che avrebbero potuto fare. Chi avrebbero amato, dove avrebbero vissuto, quali emozioni avrebbero provato a ogni piccola conquista dei figli che avrebbero avuto (o che avevano già, ma che non vedranno crescere). Le protagoniste di queste vicende vivranno nelle pagine di questa antologia oltre che nella mente di chi le ha amate davvero. Partendo, infatti, dal fatto di cronaca del quale abbiamo mantenuto solo il luogo e la data, abbiamo raccontato la vita di queste donne, come fosse proseguita normalmente. Una vita nuova, né “perfetta” né “terribile”.

Un futuro “semplice”, fatto anche di sogni, infranti e realizzati, o di desideri accessibili.

Non abbiamo in alcun modo pensato di sostituirci agli inquirenti e anzi, abbiamo tutt’altro intento.

Abbiamo piena coscienza del pericolo di poter urtare alcune sensibilità, ma così come ci siamo rimessi all’intelligenza, al tatto e alla sensibilità degli autori – prima – ci rimettiamo a quella dei lettori – ora – poiché riconosciamo alla letteratura proprietà taumaturgiche senza eguali. Questa antologia non ha nessuna voglia di vittimizzare la donna, ma nemmeno di compiere un’operazione consolatoria. La donna non vuole essere consolata. La donna vuole essere tutelata e rispettata, e non dagli scrittori ma dalle leggi e dagli uomini. L’obiettivo dell’intero progetto editoriale, quindi, è di ricordare i fatti accaduti (e non minimizzarli) utilizzando un approccio diverso. Un approccio che mira a stimolare le coscienze attraverso uno sguardo inatteso.

GLI AUTORI:
Nove giovani scrittori che hanno deciso di intingere la loro penna nella speranza e nel futuro in funzione di un progetto dove la vita e non la morte diventa la vera protagonista. Nomi che in un progetto comune trovano ispirazione e vena creativa: Sergio Aquino, Massimo Bisotti, Alberto Gherardi, Alessandro Greco, Andrea Malabaila, Carmine Monaco, Gianluca Morozzi, Alessandro Pietrogiacomi, Paolo Zardi

- - - - - - - - - - - - 

Edizioni Psiconline - settore editoriale di Psiconline® srl
Via Nazionale Adriatica 7/A – 66023 Francavilla al Mare CH
Tel. 085 817699 - Fax 085 9432764 – Partita IVA 01925060699
www.edizioni-psiconline.itQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Continua a leggere
  1103 Visite
  1 Commento
Redazione

Che cos'è la psicoterapia

In libreria un nuovo volume pubblicato da Edizioni Psiconline e scritto da Luca Saita: "Che cos'è la psicoterapia. Un maestro e un discepolo si confrontano"


[caption id="attachment_1925" align="alignleft" width="200"]Che cos'è la psicoterapia La copertina del volume "Che cos'è la psicoterapia. Un maestro e un discepolo si confrontano"


In cosa consiste un percorso di psicoterapia? Che cosa fa funzionare una psicoterapia? La psicoterapia è effettivamente necessaria?
Il libro scritto da Luca Saita, psicologo e psicoterapeuta romano, ci racconta il confronto fra un maestro e un discepolo che giorno dopo giorno cercano di trovare risposta a diversi quesiti, per comprendere e analizzare l’essenza e gli effetti anche dirompenti della psicoterapia.

In "Che cos'è la Psicoterapia. Un maestro e un discepolo si confrontano", circa 100 pagine al costo di 8 euro, il lettore si troverà catapultato nei dialoghi dei due protagonisti che si trovano ad affrontare un viaggio allegorico tra diversi temi della psicoterapia. Il maestro e il discepolo s’intrattengono sulle basi della psicoterapia, con i suoi rischi e il suo valore, per cogliere l’importanza delle parole e dei silenzi che la caratterizzano. Si soffermano sui delicati temi della violenza, dell’amore e dell’affetto calati nella cornice familiare e relazionale. L’importanza del pensiero, dell’introspezione ed anche quella di un semplice sogno notturno sono oggetto di altrettanti incontri tra i due che, verso la fine del viaggio intrapreso, tenteranno di dare risposta a uno degli interrogativi più attuali: che rapporto c’è tra la psicoterapia e la felicità?



 

L’Autore, prima di intraprendere questo percorso con il lettore, si racconta in un prologo attraverso il quale descrive, ispirandosi alla sua esperienza professionale, quali conseguenze possa avere affacciarsi sull’inconscio e che presupposto indefettibile sia questo per meglio cogliere e realizzare le infinite azioni che l’uomo è capace di compiere per se stesso e per coloro che lo circondano.
Continua a leggere
  1324 Visite
  0 Commenti
Redazione

Promesse mantenute: prezzi dei libri abbassati!

Come promesso, Edizioni Psiconline prosegue nella sua politica di contenimento del prezzo dei propri volumi per favorirne la diffusione. Dal 1° ottobre abbassati i prezzi dei libri in Catalogo.


edizioni psiconline - psicologia, psicoterapia, scienze umaneUno degli obiettivi fondamentali della nostra Casa Editrice è quello di favorire la diffusione di una corretta cultura psicologica e cerchiamo costantemente di farlo attraverso la pubblicazione di volumi interessanti e la promozione di autori che, se pur alla loro prima esperienza, hanno qualcosa da dire nello specifico campo del quale ci occupiamo.



Questo ci ha portato nel tempo a privilegiare una editoria di qualità e ad aver molta cura dei libri pubblicati nelle nostre Collane, sia da un punto di vista grafico/editoriale che tipografico. Scegliere la qualità, naturalmente, ha un costo maggiore e spesso questo ci ha costretti a stabilire un prezzo dei nostri libri non particolarmente invitante per i lettori.

Lo scorso anno, come molti ricorderanno, abbiamo scelto una politica diversa ed abbiamo deciso di contenere al massimo i prezzi dei libri pur senza rinunciare affatto alla qualità che ci eravamo ripromessi di fornire ai nostri lettori e, senza falsa modestia, crediamo di esserci riusciti egregiamente.

I nuovi volumi pubblicati hanno prezzi contenuti, rispetto al loro valore grafico/editoriale e tipografico, e questo ci ha premiati attraverso una maggiore diffusione delle nostre pubblicazioni e quindi ci ha dato la possibilità di raggiungere un numero di persone sempre più alto.

Ora abbiamo deciso, per la seconda volta nell'anno, di abbassare anche i prezzi dei libri pubblicati in precedenza. Abbiamo operato una riduzione significativa di molti dei nostri volumi di maggior successo e siamo sicuri che questo ne favorirà una ulteriore, concreta diffusione così da permetterci di crescere ancora e raggiungere più agevolmente i nostri obiettivi di fondo nel campo della psicologia.

Questi i nuovi prezzi dei libri:

















































































ISBN Titolo Vecchio prezzo Nuovo prezzo
9788889845042 ILLUSIONI E REALTA' NELLA RELAZIONE DI COPPIA 16,50 9,90
9788889845073 L'AMORE IM-PERFETTO 14,00 8,50
9788889845097 BAMBINI PERFETTI 16,50 12,00
9788889845110 UOMINI E DONNE OLTRE SPECCHIO 16,50 12,00
9788889845127 SOGNAVO DI ESSERE FREUD 12,00 9,00
9788889845172 L'ANALISTA E IL SUO CLIENTE 16,50 12,00
9788889845189 VOGLIO FARE LO PSICOLOGO 9,50 6,00
9788889845202 SARA ELISABETTA E LE ALTRE 16,50 12,00
9788889845219 SEPARAZIONI DISTRUTTIVE 18,00 14,00
9788889845233 AUTISMO: APPRENDERE CON IL METODO COMPORTAMENTALE 14,00 9,90
9788889845264 LA MENTE ESTETICA 20,00 14,50
9788889845271 STRESS E RESILIENZA VINCERE SUL LAVORO - II ED. 12,00 8,00

Siamo certi che i nostri lettori apprezzeranno questo sforzo notevole da parte nostra e continueranno a premiarci con il loro sostegno.

Da parte nostra ribadiamo il nostro impegno costante a mantenere basso il prezzo dei libri che pubblicheremo!

 
Continua a leggere
  1065 Visite
  0 Commenti
Redazione

Affetti speciali. Formativo ed emozionante

Girando per il web capita, ogni tanto , di incontrare bellissime sorprese e quella che segue è proprio una di queste. La recensione su Anobii.com, il noto sito di "bibliofili" del bel libro di Alberto Vito "Affetti speciali. Uno psicologo (si) racconta".
La riportiamo integralmente e la sottoponiamo all'attenzione dei nostri lettori.

Formativo ed emozionante.
di Apsara scritto il Jul 30, 2012 su Anobii.com

A differenza delle altre recensioni, per quella di “Affetti speciali” mi sono presa del tempo. Questo è un libro che ho portato con me, riletto, sottolineato, vissuto: qualche paziente mi ha dato -anche- la possibilità di utilizzare alcune delle metafore dell’autore, Alberto Vito.



Copie del volume affetti speciali, scritto dallo psicologo Alberto VitoE in alcuni momenti di lettura mi son chiesta cosa avrei fatto io, come avrei gestito il paziente, facendo divenire queste pagine un notevole spunto di riflessione e crescita.

Fatto sta che questo è diventato un “libro a me caro”. La bellezza sta nel fatto, principalmente, che è un libro per tutti, sia per gli addetti ai lavori, che per gente comune, incuriosita dalla professione dello psicologo e, perché no, anche intimorita dalla possibilità di un percorso con un professionista.

Ben scritto, scorrevole,vivace, senza punti noiosi, a tratti malinconico,commovente, altre volte divertente, "buffo", tutto ciò senza mai perdere il rispetto per il dolore e la patologia. Quello che mi ha colpito principalmente è l’umiltà di questo libro, un piccolo manuale, scritto da chi ha anni di esperienza, che però non si esalta, ben altro, “si mette a disposizione del lettore”, con i suoi punti di forza, i suoi limiti, le preoccupazioni, con le sue piccole grandi passioni, il carattere, le intuizioni e soprattutto il suo “credo”.

Come ogni libro determinante nella mia vita anche questo non mi è capitato per caso, è arrivato in un periodo di domande, di riflessioni e di scelte formative. E non posso che non essere grata a queste 157 pagine per avermi offerto delle risposte.
Ne ho tante altre di domande, fortunatamente.
E volgo il pensiero ai caffè della vita, agli incontri, ai maestri che hanno da insegnare, alla voglia di imparare, ai libri come questo: piccoli e preziosi momenti di formazione.

Al modico prezzo di 14 euro.

http://www.anobii.com/books/Affetti_speciali/9788889845677/01fa949e6a32f97b31/
Continua a leggere
  1023 Visite
  0 Commenti
Redazione

La luna blu. Un successo tira l'altro...

Massimo Bisotti ha presentato con grande successo LA LUNA BLU. IL PERCORSO INVERSO DEI SOGNI alla Libreria Feltrinelli di Pescara


Massimo Bisotti alla Feltrinelli prima della presentazioneVenerdì 28 settembre, alla Libreria Feltrinelli di Pescara, Massimo Bisotti ha presentato ad un pubblico attento e partecipativo, il suo ultimo libro: "LA LUNA BLU. IL PERCORSO INVERSO DEI SOGNI" e la serata è stata un grande successo sia per il giovane scrittore romano che per il suo libro.

La sala traboccante di pubblico, il corridoio di accesso ingombro di persone che non trovavano posto nella sala predisposta per l'occasione, la curiosità degli altri clienti della Libreria Feltrinelli di Pescara sono stato il degno corollario di una serata eccezionale sotto tutti i punti di vista.



Massimo Bisotti e La Luna Blu a PescaraUna breve presentazione da parte del Responsabile della Casa Editrice, il Prof. Luigi Di Giuseppe, che ha raccontato ai presenti le motivazioni che hanno spinto Edizioni Psiconline a pubblicare LA LUNA BLU e la grande sorpresa iniziale nello scoprire quanto Massimo Bisotti fosse già amato ed apprezzato da parte del suo pubblico.
Apprezzamento che fin da subito ha prodotto una richiesta sostenuta del volume al punto che la tiratura iniziale prevista (in linea con le abitudini della Casa editrice) è andata esaurita in pochissimi giorni creando così una immediata carenza di copie e una spasmodica ricerca delle stesse da parte dei lettori, in pellegrinaggio da una libreria all'altra alla ricerca "della copia perduta".

Immediatamente dopo, un piccolo spazio dedicato alle parole de LA LUNA BLU con Aurelia Rosa che ha letto alcune pagine del volume di fronte ad un pubblico rapito ed a tratti commosso, silenzioso e coinvolto che ha sottolineato con un grandissimo applauso la conclusione della lettura di quella piccolissima parte della storia di Meg e George.

Massimo Bisotti parla de LA LUNA BLUE dopo tutto lo spazio è stato di Massimo Bisotti e del suo pubblico che dapprima lo ha ascoltato raccontare di sé, della sua scrittura, del suo modo di affrontare la vita e le sue vicissitudini, delle sue tante "parti" rintracciabili fra le pagine e nella storia raccontata, nei sogni dei protagonisti, nella loro storia d'amore e poi lo ha incalzato con le sue domande, precise, puntuali, partecipate, tese a scoprire di più dell'uomo e dell'autore, della sua vita e della sua scrittura, della sua anima e della sua arte.

E quello spazio è stato riempito così bene e così intensamente che il tempo è volato, le ore sono trascorse veloci fino al momento degli inevitabili saluti che, per tutti, si sono trasformati in un arrivederci piuttosto che in un addio.
E tanti, non ancora sazi, hanno resistito anche alla chiusura della Libreria facendo capannello con Massimo Bisotti nella via antistante a parlare ancora e ad approfondire ulteriormente le tematiche del libro e dei suoi protagonisti.

Massimo Bisotti autografa i volumi dei lettoriPrima dei saluti finali non poteva però mancare l'inevitabile rito della"dedica" sulle prime pagine del libro e l'autore si è sottoposto ben volentieri alle richieste dei tantissimi che hanno voluto una sua sigla sul volume.
Momento fondamentale capace di creare una profonda intimità e comunicazione fra lo scrittore e il suo pubblico attraverso le parole, le frasi che svelano il profondo e si trasformano in ricordo una volta scritte sulla prima pagina vuota riempiendola di sensazioni e trasformando il libro in cosa viva e fonte di ulteriore piacere futuro.

Naturalmente tanta la partecipazione, tante le domande e quindi tantissimi coloro che hanno chiesto la dedica sul volume e che pazientemente hanno aspettato il loro turno in una lunga fila che è stata fonte di ulteriore approfondimento con gli altri presenti delle tematiche del libro e delle cose dette nel corso della serata.

 

[caption id="attachment_1855" align="alignright" width="300"]La vetrina vuota della Libreria Feltrinelli di Pescara La vetrina vuota della Libreria Feltrinelli di Pescara


Alla fine di una serata così bella ed intensa, così ricca di successo e di piacere per tutti i partecipanti (Casa Editrice, autore e pubblico) oltre che un ricordo iconografico fatto di tantissimi scatti fotografici e/o di riprese video, tutti si sono portati a casa una copia de LA LUNA BLU ed il libro, ancora una volta, è andato presto esaurito al punto da creare un vuoto imbarazzante nella vetrina della Libreria Feltrinelli.

Dopo gli inevitabili saluti e l'immancabile rimpianto, il contatto appena interrotto (magia della tecnica) è immediatamente ripreso sui social network.
Su Facebook e su Twitter sono apparsi commenti, ringraziamenti, apprezzamenti per esprimere la gioia e il piacere ricevuti da un momento così intenso quale quello vissuto con Massimo Bisotti alla Libreria Feltrinelli di Pescara.

http://www.facebook.com/massimo.bisotti

https://twitter.com/MassimoBisotti

http://www.facebook.com/edizioni.psiconline

https://twitter.com/edizpsiconline

Se lo desiderate, seguiteci anche voi che ora leggete questo articolo. E' un modo per rimanere in contatto con Massimo Bisotti e la sua LUNA BLU e con Edizioni Psiconline!

 
Continua a leggere
  988 Visite
  2 Commenti
Redazione

Quei formidabili anni di Trieste. Basaglia e i "matti"

Colloquiando con Gianfranco Bernes, autore di un interessantissimo libro su Franco Basaglia e sull'esperienza di Trieste, cerchiamo di capire in profondità come nacque e come si sviluppo l'idea di "chiudere i manicomi" alla metà degli anni '70.


[caption id="attachment_1832" align="alignleft" width="300"]testimoni del passato - basaglia e trieste Il libro di Gianfranco Bernes


In un pomeriggio di fine estate incontriamo a Trieste, sua città natale, Gianfranco Bernes, prima giornalista e poi medico ed infine autore del volume "Testimoni del passato. Gli anni intensi di Trieste fra psichiatria e antipsichiatria" pubblicato da Edizioni Psiconline nella Collana "A Tu per Tu".
Un libro che, pur nella sua concreta cronaca dei fatti e dei contesti verificatisi a Trieste verso la metà degli anni '70, è leggibile e godibile come un romanzo, come un continuo racconto di fatti, persone, contesti che pian piano introducono alla scoperta dei vissuti dei protagonisti sia all'interno che all'esterno dell'istituzione manicomiale.
Una narrazione partecipata che aiuta a comprendere a fondo le scelte compiute da Basaglia e dal suo gruppo di lavoro in quegli anni così difficili ma anche così produttivi e così eccitanti da vivere.



Domanda: Il tuo libro, intenso e vissuto, ha trovato una risposta decisamente interessata da parte dei lettori che si sono trovati fortemente calati nell'atmosfera e nella vita di anni così particolari e coinvolgenti...
Perchè parlarne di nuovo? Perché non "mettere in soffitta" argomenti ormai legati ad oltre trent'anni fa...


Risposta: Erano anni difficili dove le contestazioni muovevano masse sempre più numerose per dar inizio alla "rivoluzione culturale". Ho voluto riproporre un periodo storico della psichiatria e del Paese innanzitutto per me stesso e poi perché mi ero reso conto che quegli anni, mai dimenticati, erano poco conosciuti e con molte lacune. Ho cercato di raccontare la distruzione del manicomio riproponendo i fatti accaduti in quel periodo e di descrivere il duro lavoro di Franco Basaglia che, con i suoi collaboratori, combatté una guerra con tanti nemici e pochi alleati.

D.: Tu parli di cose viste e vissute direttamente, prima come giornalista e poi come medico. Quale la differenza fra i due vertici interpretativi?

R.:Nessuna differenza, anche se ho vissuto il primo impatto con due occhi diversi: uno indagatore che coglieva le immagini da riportare e l'altro attraverso la fenomenologia con la sua analisi dell'"esserci qui e ora". Però il disagio nell'affrontare questo percorso fatto di dolore, di violenza e di diversità spesso mi ha trovato impreparato nel cogliere il passato e nel cercare di comprendere il futuro.

D.: Cosa ti ha coinvolto particolarmente dell'esperienza di Trieste? I pazienti, l'Istituzione, il cambiamento o cosa?

 

[caption id="attachment_1831" align="alignright" width="300"]La presentazione del libro di Bernes al Salone del Libro a Torino La presentazione del libro di Bernes al Salone del Libro a Torino


R.: I pazienti avevano sposato l'istituzione. Tutto era segnato da ritmi cadenzati e i ricoverati, o meglio i reclusi, facevano parte di quelle vecchie e malandate strutture che li accoglievano. Erano i muti testimoni degli enormi stanzoni privi di qualsiasi conforto. Sembrava impossibile un cambiamento perché tutto era radicato e consolidato. La gran parte delle persone non presentava quella pericolosità che la gente comune credeva. Certo i rissosi e i violenti non mancavano, come non mancavano "fuori", dove vivevano i "normali".
All'inizio i "matti"
, ma pure il personale infermieristico, subirono il trauma della trasformazione. Tutto era incomprensibile e la maggioranza riteneva che il nuovo sarebbe stato peggio del vecchio.
La forza, la comprensione e la dedizione degli operatori furono presto recepite e allora fu vera commozione nel vedere i pazienti animarsi in tutte le attività e ritrovare la fiducia, il sorriso e la voglia di ricominciare.
Aveva ragione Basaglia nel dire "non esistono i matti, esiste la malattia".


D.: Raccontaci in breve la tua esperienza di contatto con il mondo manicomiale e con i suoi cambiamenti...

R.: Il contatto indubbiamente mi ha segnato. La follia mi è parsa una maschera del mistero, e pertanto rispettata anche se poteva intimorire. Quel mistero mi ha coinvolto e da allora mi sono posto domande e ho cercato risposte attraverso volti catatonici ma anche espressivi. Vivere un cambiamento non è semplice, lo diventa se si ha un obiettivo e se si ha coscienza di ciò che si fa. E' come un trasloco: si eliminano cose vecchie e inutili per dare luce e spazio al nuovo. Con Basaglia il cambiamento era vissuto alla giornata, perché tutto poteva succedere in ogni momento. E in effetti succedeva di tutto. Lui però riuscì sempre a guardare avanti e a trainare il gruppo, anche in momenti di tensione e di difficoltà

D.: Lavorare in una struttura psichiatrica in genere lascia il segno! Il contatto con le parti più profonde della psiche umana che esplodono all'improvviso, il fiorire di racconti spesso fantastici, i deliri così floridi da sembrare reali e così coinvolgenti da portarti quasi a farne parte... vuoi parlarcene...

 

[caption id="attachment_1836" align="alignleft" width="300"]Il materiale utilizzato a Trieste Il materiale utilizzato a Trieste da Basaglia


R.: Non è possibile comprendere la follia occupandosi solo di follia. In psichiatria le idee hanno un fascino, maggiore dei fatti. Talvolta trasbordano in quell'atmosfera delirante dove emergono timori e paure ancestrali e primitive, pulsioni fondamentali ed elementari, bisogni profondi ed essenziali. Altre volte spingono la fantasia ad abbracciare l'arte e la cultura. Nel contesto psichiatrico esistono estro, allegria, dolore, pericolosità e violenza e la vita psichica può essere solo compresa e non spiegata: ecco perché oggetto della psichiatria deve essere l'uomo intero, l'uomo vivo.

D.: Chi era Franco Basaglia? Come lo descriveresti? Raccontacelo, se lo ritieni opportuno...

R.: Di Franco Basaglia il mio libro credo dia un'immagine profonda e non retorica. Era una persona colta, intelligente e amante dell'arte. L'ho apprezzato come uomo e come medico. Aveva le idee chiare, anche se non condivise da tutti, ed era infaticabile nel lavoro. Sempre disponibile con il suo sguardo profondo e diffidente che spesso si illuminava con un sorriso. Aveva un portamento spiritoso che lo portava a battute scherzose, anche se fondamentalmente era triste e non aveva una visione positiva della vita. Purtroppo se ne è andato presto, forte di se stesso ma senza sapere il valore di ciò che aveva fatto.

D.: Oggi si parla sempre più spesso di un ritorno al passato. Non nelle stesse forme, ovviamente, ma l'idea di una nuova istituzionalizzazione della "malattia mentale" prende corpo sempre più facilmente e sembra convincere sempre più soggetti.
Tu cosa ne pensi?


R.: Dal 1978 periodicamente si parla della “legge Basaglia”, la 180, dimenticando che quando fu varata era ancora in embrione e lo stesso Basaglia la definì una legge quadro che andava vista e corretta con l’esperienza sul campo. Ebbene, da allora parole e proposte, quasi tutte in senso critico, non sono mancate. Oggi si dice che necessitano servizi sostitutivi, che non è stato predisposto il dopo chiusura del manicomio, che le Regioni non erano pronte a ricevere sul territorio i “matti” ma poco si parla dei bisogni del malato, della prevenzione, della cura e della riabilitazioni. Ci sono realtà dove il lavoro sul territorio è attivo ed efficace, per esempio a Trieste, in altre zone il lavoro è più difficile per vari motivi, tra i quali quello più evidente è la carenza di personale qualificato. A questo aggiungerei pure un aspetto politico-amministrativo legato alla sanità che vede ancora la psichiatria come una branca isolata.

D.: Il tuo affetto per i "matti" traspare dalle pagine del libro e coinvolge il lettore che penetra profondamente in quelle situazioni che sono così complesse da descrivere e capire eppure emergono così nitidamente dal tuo libro. Cosa ti ha arricchito del contatto con loro?

R.: Con loro ho trovato entusiasmo, delusioni, drammaticità, indignazione e profonda umanità, fenomeni tutti legati ai vari momenti della vita e alle singole persone. Descrivere il disagio di un paziente illumina la fantasia ma trova una penna senza inchiostro, perché “tradurre” le poche idee del folle, la paura della contaminazione dell’ossessivo, l’ombra di persecuzione dello schizofrenico o l’incapacità e il nulla del malinconico non può dare quelle sensazioni emotive proprie del contatto, poiché è attraverso la vicinanza e la relazione diretta che si può vivere quel mosaico di vite mancate in cui rispecchiare la nostra normalità.

D.: Forse siamo stati troppo intimistici e abbiamo cercato di costringerti a parlare di cose che avresti magari voluto evitare ma siamo certi che quello che emerge da queste brevi domande e dalle tue risposte sia davvero utile a chi ci legge ora e che può ritrovare nelle pagine del tuo libro le stesse sensazioni e le stesse emozioni.
Vogliamo concludere con una specie di gioco. Poniti nei panni di una qualsiasi persona che si trova fra le mani il tuo libro e lo sfoglia per capire cosa contiene e dicci per quale particolare motivo dovrebbe aver voglia di acquistarlo e leggerlo ....


R.: Manicomio e carcere nella letteratura e al cinema hanno sempre riscosso consensi, se non altro per la curiosità che tali argomenti infondono. Fortunatamente per la gran parte della gente questi luoghi di segregazione sono appresi dalle letture o dai filmati, ma non sempre la realtà è espressa senza fantasia. Nel mio libro di fantasia ce ne ben poca; infatti ho voluto riproporre cronologicamente tutto quanto successe in quegli anni riportando fedelmente i fatti: una vera cronaca-storia del periodo. Che poi il libro possa piacere, questo non sta a me dirlo. Posso solamente riportare il commento di un lettore: “ho rivissuto quegli anni come un flash ma con tante luci in più”.

Grazie per la tua disponibilità e per la capacità di farci penetrare a fondo nel tuo lavoro ma, in particolare, grazie per la sincerità con cui hai messo in gioco te stesso di fornte alle nostre domande.
Buon lavoro!


La scheda del libro

Il volume è immediatamente disponibile in tutte le librerie online e in quelle fisiche.
Se vuoi ordinarlo subito clicca qui per la versione cartacea oppure clicca qui per l'ebook!

 
Continua a leggere
  1125 Visite
  0 Commenti
Redazione

Depressione. Come vincerla.

Cloe Janvier, uno pseudonimo che nasconde una esperta di marketing milanese, ci racconta la sua esperienza che l'ha portata a combattere e vincere una terribile depressione. Un libro per parlare di angoscia, malattia, ricoveri, guarigione.


[caption id="attachment_1815" align="alignleft" width="200"]Di nuovo viva. Fuga dalla depressione La copertina del volume di Cloe Janvier
Di nuovo viva. Fuga dalla depressione


Esce in libreria in questi giorni "Di nuovo viva. Fuga dalla depressione", un libro pubblicato da Edizioni Psiconline e scritto da Cloe Janvier, pseudonimo di una giovane milanese che dopo aver drammaticamente attraversato tutta la lunga sequenza negativa di un disturbo depressivo (dai conflitti familiari ai farmaci, dal ricovero all'abbrutimento totale) è riuscita a "fuggire dalla malattia" e a riemergere alla vita.

DI NUOVO VIVA. FUGA DALLA DEPRESSIONE è un libro intenso, vissuto, scritto perchè altri potessero leggerlo e capire, come afferma l'autrice, che da una patologia così pesante come la depressione è comunque possibile guarire, riemergere, tornare alla vita precedente, anzi ad una vita decisamente migliore perchè "riconquistata" e rivalutata.

Nelle pagine del libro (A Tu per Tu, pag. 120, rilegato in brossura, € 12.00) emerge il dramma dell'autrice che prima di riuscire a comprendere quale potesse essere il modo per modificare positivamente il proprio stato psichico e fisico, ha vissuto sulla propria pelle tutte le fasi successive della malattia fino ad arrivare ad un ricovero in struttura psichiatrica e a subire tutte le limitazioni che questo comporta.


Ma, probabilmente, toccare il fondo permette di comprendere qual'è il limite che abbiamo raggiunto e come, dopo, non vi sia altro e obbliga a confrontarsi con le proprie necessità, con i propri pensieri, a rivederli, rivisitarli, rivalutarli e quindi a cambiare. A volte!

di nuovo viva. fuga dalla depressioneCloe lo ha fatto e ne è venuto fuori un libro che vuole essere un concreto aiuto a chi soffre di depressione a confrontarsi con le proprie paure, a verificarle e a combatterle per raggiungere l'obiettivo concreto di una nuova vita!

Leggerlo può essere significativo sia per chi soffre direttamente di depressione sia per tutti coloro che ogni giorno si confrontano con questa terribile malattia attraverso i familiari, gli amici, il partner. Comprendere le dinamiche che si vivono può permettere di gestire diversamente il rapporto quotidiano ed aiutare chi soffre non aumentando i suoi problemi.

La scheda del libro sul sito di Edizioni Psiconline.

La pagina di Cloe su Facebook.

Il Blog di Cloe

 
Continua a leggere
  1141 Visite
  0 Commenti
Redazione

Incontriamo Massimo Bisotti e la sua Luna Blu

Una intensa intervista con Massimo Bisotti per parlare del suo libro, del successo che lo ha raggiunto e dei suoi progetti per il futuro.


[caption id="attachment_1792" align="alignleft" width="300"]Masssimo Bisotti Massimo Bisotti


In questo scorcio d'estate, fra il caldo torrido e l'autunno che tenta timidamente di affacciarsi all'orizzonte, cerchiamo di entrare in contatto profondo con Massimo Bisotti, il giovane autore romano improvvisamente travolto da un grandissimo successo per il suo libro "La luna blu. Il percorso inverso dei sogni", pubblicato da Edizioni Psiconline, parlando dei temi principali del suo libro, di come vive il suo presente e di cosa si aspetta per il futuro.

La luna blu è stata pubblicata in aprile e finora è già stata ristampata ben cinque volte grazie alla costante richiesta che proviene dalle librerie e al continuo passaparola che porta quelli che lo hanno letto e apprezzato a suggerirlo ai loro amici e conoscenti.
Sul web, in particolare su Facebook, è un costante e continuo pullulare di frasi estrapolate dal volume e le citazioni si rincorrono l'una con l'altra.
Anche su Twitter le citazioni sono continue e, sopratutto, sono costanti gli apprezzamenti.



[caption id="attachment_1490" align="alignright" width="200"]La luna blu. Il percorso inverso dei sogni La copertina del volume


La nostra Casa Editrice era sostanzialmente impreparata a questo successo e così le copie iniziali previste sono state presto esaurite ed è iniziata una rincorsa continua alla ristampa per inseguire le numerosissime ed inattese richieste.
Oggi la situazione è sostanzialmente "normalizzata" poiché la quantità di copie stampate, anche se con fatica, riesce a star dietro alla domanda e quindi non si registrano più quelle situazioni iniziali di difficoltà nel reperire il libro.

Proprio per questo abbiamo voluto incontrare Massimo e, in una atmosfera decisamente rilassata, abbiamo cercato con lui di scavare a fondo per comprendere le tante motivazioni e i tanti perché che stanno dietro ad un libro e al successo che lo raggiunge.
Ne è venuta fuori una semplice chiacchierata che però, ancora una volta, rivela l'essenza profonda di Massimo Bisotti, la sua semplicità, la sua spontaneità ed il suo essere vicino alle persone che lo leggono. Forse è questa, in fondo, la chiave del successo.

D. Prima di tutto complimenti per i risultati che il tuo libro sta ottenendo.
E' cercato, richiesto, letto e commentato favorevolmente da tante persone che sembrano essere entusiaste del suo contenuto.
Ti aspettavi un successo di questo genere?

Credo che ogni risultato sia sempre insperato e ci colga comunque di sorpresa. Se non ci si abitua alle sorprese non si perde l'entusiasmo, utile per iniziare ogni nuova sfida personale, ogni nuovo lavoro.

D. Cosa credi lo abbia motivato? Quali, secondo te, le molle che hanno fatto scattare la ricerca...

Ho iniziato a diffondere la mia scrittura un paio di anni fa. Ho sempre scritto, per me, per le persone che ho amato. Considero lo scrivere una piccola traccia d'eternità in mezzo a tante cose effimere che svaniscono. Conserva intatta nel tempo l'essenza primaria, la freschezza dell'emotività, se pure gli stessi rapporti che la motivano si esauriscono. Qualcosa di magico.

D. E, personalmente, quali sensazioni ti crea sentire intorno a te tanto affetto e tanto apprezzamento da parte di persone per la gran parte sconosciute ma che ormai aspettano, quasi con ansia, il tuo scrivere...

L'affetto è una spinta a proseguire il proprio cammino. La sensazione che il proprio lavoro possa essere utile crea un'emozione circolare che mette in comunicazione lettura e scrittura. D'altronde chiunque decida di scrivere, se poi sia davvero una scelta o sia la scrittura a sceglierci non sarà mai chiaro fino in fondo, è stato prima e resterà sempre e soprattutto lettore.

D. Qualcuno ha detto che si tratta di una sorta di illusione collettiva e che molti si fanno semplicemente coinvolgere dalla lettura entusiasta di altre persone e acquistano il tuo libro solo per "emulazione" ma non perchè convinti della tua scrittura...

La luna blu in libreriaPenso che le persone abbiamo la capacità di scegliere con la propria consapevolezza cosa vogliono o non vogliono leggere. Alla fine ho sempre pensato che andare o meno controcorrente lo si possa comunque fare lo stesso per moda.
Ma gli scrittori  non vanno di moda, etichetta spesso affibbiata qua e là all'uno o all'altro, gli scrittori semplicemente scrivono storie, ognuno a proprio modo e ognuno ha in sé un'energia che può essere magnetica o diamagnetica, accarezzata  o respinta. Questo dipende da una selezione naturale di anime che si riconosco o meno nei progetti altrui. Se inizio a leggere qualcosa che non sta nelle mie corde, potrebbe essere il best seller del momento, smetto, poiché la mia mente non riesce ad avere la giusta concentrazione e la giusta curiosità per spingersi oltre.

D. Altri sono già alla ricerca del tuo prossimo libro e si chiedono quando vedrà la luce...

Sto lavorando a Il quadro mai dipinto e ho in cantiere un'altra idea, Un anno per un giorno, ma sulla tempistica non saprei ancora rispondere.

D. Quanto pensi che il passaparola sia intervenuto nella diffusione di un libro pubblicato da una piccola Casa Editrice e perdipiù specializzata in psicologia. Ci contavi o anche tu sei stato colto di sorpresa?

Mi riallaccio alla prima risposta. Sorprendersi, come ho scritto nella Luna blu, è per me il terzo verbo più importante dopo essere e amare. Se non ci si abitua alle sorprese loro non si abituano e probabilmente tornano a cercarci. Il passaparola fa molto, il successo di ogni progetto lo si deve sempre agli altri, questo non andrebbe mai dimenticato.
I veri successi sono sempre collettivi, regalano la stessa gioia. Attraverso la mia scrittura molte persone si sono conosciute e riconosciute, innamorate, sono diventate amiche. Questo credo sia il successo maggiore, costruire ciò che io chiamo ponte fra le anime.

D. E se tutto questo di colpo finisse? Se vi trovaste, tu e la Casa Editrice, a svegliarvi di colpo da un bellissimo sogno che però alla fine si infrange e non si ripresenta?

Se un giorno la mia scrittura non piacerà più continuerò a scrivere per me e per chi amo. Le passioni nascono visceralmente dentro di noi e di quelle vere non possiamo farne a meno. Non potrò mai stravolgermi per piacere. Compiacere è qualcosa che non mi è mai interessato. Il giorno che non avrò più idee in cui credo e la giusta ispirazione non potrei più produrre qualcosa. Se non si crede in quel che si fa non si ottengono risultati adeguati, essenziali alla propria indole.

[caption id="attachment_1796" align="alignleft" width="300"]massimo bisotti al salone del libro di torino massimo bisotti al salone del libro di torino


D. Quanto c'è di te nelle parole de "La luna blu"? Quanto è presente la tua storia personale e quanto invece è presente il "mestiere" di scrivere...

C'è molto di me. Come spesso dico non descrivo personaggi ma incontri, persone, mescolate a me, ai miei affetti, a chi ho avuto vicino. Contaminazioni di anime, di vite. Amici che mi conoscono ci hanno visto molto delle mie storie. Non credo si possa concepire l'inconcepibile.
Altre persone mi hanno ringraziato per aver scritto questo libro, hanno notato che mi è costato fatica, poiché mettere a nudo delle nostre intime sensazioni, mettere a nudo persino le nostre verità più scomode fa sì che un uomo si esponga ai venti ma anche alle correnti. Eppure persino ciò che ci capita di spiacevole mette in luce la libertà che si raggiunge quando non si ha più timore di mostrarsi senza filtri.
La vera forza di un essere umano arriva quando amandosi non ha più paura dei giudizi. Non si può piacere a tutti, non si avrebbe una personalità, non si avrebbe un vero carattere.  La vera forza arriva quando si comprende che non siamo fatti per stare da soli ma nemmeno per stare con chiunque e lo si accetta serenamente. Avvicinarsi alla serenità il più possibile dovrebbe essere l'obiettivo di ogni essere umano. Abbiamo una vita sola. Nessuno ce la restituirà indietro per cui vale la pena vivere secondo i propri schemi mentali, secondo la propria natura. Non farlo ci fa ammalare pian piano.

D. Cosa pensi abbia colpito così profondamente le persone che leggono il tuo libro?

L'autenticità. Il fatto che siamo molto più simili di ciò che pensiamo di essere.
Le emozioni, i sentimenti, le interazioni fra le persone, gli interrogativi primari che ci poniamo ogni giorno, i quesiti sulla vita, sulle relazioni, sugli sviluppi emotivi sono pressoché identici.

D. Tu, da lettore, come lo definiresti?

Da lettore direi che porta con sé dolore e liberazione. Direi che tira fuori l'eterno conflitto fra la solitudine scelta e la solitudine imposta, fra la vera libertà e la paura di darsi. Gli estremi spesso si toccano, gli estremi spesso sono debolezze. Eppure i sogni ci rivelano con chiarezza di cosa abbiamo bisogno se li lasciamo parlare. Se non cerchiamo di addormentarli con la forza. Quelli che tornano, quelli che si ripresentano, sono la nostra parte più intima. Se non affrontiamo le nostre preoccupazioni più profonde si ripresenteranno sempre sotto altre sembianze. Capita di comprendere un proprio disagio e non capire come vincerlo. Eppure si è già a metà dell'opera quando si ammette di avere un problema. Ciò che manca al giorno d'oggi è il desiderio di ascoltare e siccome ascoltare costa fatica, immedesimarsi nelle vite altrui richiede impegno, si preferisce giudicare. Per questo ci si chiude sempre di più nel proprio guscio. Iniziare con il capire prima di pretendere di essere capiti è un bel passo in avanti.

Salutiamo Massimo e lo ringraziamo per la sua cortesia e per la sua disponibilità.
Rileggendo le sue risposte emerge davvero la semplicità a cui abbiamo accennato prima, la capacità di "entrare" all'interno dell'animo del lettore attraverso il suo proprio animo, le sue proprie sensazioni e la costante sincerità che lo contraddistingue.

Ne siamo certi. E' questa la chiave del suo successo.

Grazie Massimo. Alla prossima!

Guarda la scheda del volume sul sito di Edizioni Psiconline!
Continua a leggere
  1684 Visite
  6 Commenti
Redazione

Un grande successo costruito sul passaparola: La luna blu, di Massimo Bisotti

[caption id="attachment_1490" align="alignleft" width="200"]La luna blu. Il percorso inverso dei sogni La copertina del volume


LA LUNA BLU. Il percorso inverso dei sogni, il libro di Massimo Bisotti, pubblicato da Edizioni Psiconline, prosegue nel suo successo in libreria ed è già alla quarta ristampa

Prosegue senza sosta nelle librerie italiane la caccia a "La luna blu. Il percorso inverso dei sogni", il libro scritto da Massimo Bisotti che sta registrando un successo crescente di lettori e che è già arrivato alla quarta ristampa.

Pubblicato da Edizioni Psiconline, Casa Editrice specializzata in psicologia e psicoterapia che però ha scelto anche di aprirsi ad una maggiore divulgazione attraverso la sua Collana "A Tu per Tu", il volume (164 pagine, formato 15x21, 14 euro) è una storia, un incontro un racconto: lievi spunti cronologici spazio temporali, con i tre protagonisti, Meg, George (il sogno), Demian, (la realtà) che tengono sospeso il lettore pagina dopo pagina. Gli interrogativi dominanti: che cosa succederà? Si incontreranno? Si ameranno?



[caption id="attachment_1489" align="alignleft" width="150"]Massimo Bisotti Massimo Bisotti, l'autore de "La luna blu. Il percorso inverso dei sogni"


La storia e la scrittura profonda e coinvolgente di Massimo Bisotti hanno incantato i lettori che ne hanno parlato agli amici, ai conoscenti, ai colleghi di lavoro e questo ha creato e sta creando un clima incredibile (quasi di sogno) intorno ad un libro che ti afferra e ti stringe al cuore perchè parla, tanto, dell'amore e degli innamorati.

libri di psicologia pubblicati da Edizioni Psiconline"Non pensavamo che il libro di Massimo Bisotti potesse darci tali e tante soddisfazioni - afferma Luigi Di Giuseppe, Responsabile editoriale della piccola Casa Editrice - e siamo arrivati impreparati di fronte alle innumerevoli richieste che sono arrivate dai lettori e dalle librerie.
Pronti a muoverci coerentemente con il nostro settore di riferimento, la psicologia, abbiamo dovuto misurarci di colpo con numeri completamente diversi. Lo abbiamo fatto con grande piacere e, ad oggi, la situazione dovrebbe essersi normalizzata e le continue richieste dovrebbero poter essere tutte accontentate immediatamente."

Ed il successo è davvero importante, sia nei numeri che nell'apprezzamento dei lettori che sono il reale motore che spinge la diffusione capillare del libro sia su internet che nelle librerie.
Forse perchè "La luna blu. Il percorso inverso dei sogni" è un libro intenso che lascia nella mente di chi legge non solo una piacevole sensazione di attesa ma riscalda il cuore con pensieri profondi e poetici ed è piacevole trovare tutto ciò in un autore giovane, come Massimo Bisotti che scrive in modo nuovo, originale, coinvolgente.

Guarda sul sito di Edizioni Psiconline la Scheda del volume

 
Continua a leggere
  1326 Visite
  0 Commenti
Redazione

La passione degli adulti bambini. La psicologia del fumetto

[caption id="attachment_1759" align="alignleft" width="200"] La copertina del Manuale di Psicologia del Fumetto


Manuale di Psicologia del Fumetto, scritto da Marco Minelli e appena pubblicato da Edizioni Psiconline, è un volume unico nel suo genere.

E' da poco uscito in libreria, per i tipi della Edizioni Psiconline, "Manuale di Psicologia del Fumetto. Eroi di carta e lettori appassionati", scritto da Marco Minelli.

L'autore, che nasce a Roma 1967 ed è bambino durante il boom del fumetto degli anni ’70, ha lavorato per vent’anni in strutture psichiatriche ed in servizi sociali rivolti ad adolescenti. Oggi è Psicologo clinico in provincia di Como dove si occupa di consulenza psicologica individuale e della promozione del benessere psicologico nelle scuole e nelle case di riposo.



Marco Minelli nel suo libro (120 pagine, formato 15x21, 12 euro) affronta con perizia e competenza un argomento che è per lui anche fonte di interesse

personale e che quindi conosce approfonditamente. Ne emerge un lavoro particolarissimo ed unico nel suo genere che potrà risultare di particolare interesse sia agli esperti del settore sia agli appassionati che potranno, all'interno delle sue pagine, scoprire i meccanismi psichici che ci spingono ad appassionarci particolarmente ad un eroe di carta e a seguirlo nella sua "vita" immaginaria.

E’ ormai più di un secolo che i fumetti sono di fatto una delle letture più frequenti di bambini, adolescenti ed anche adulti. In mancanza di una specifica disciplina di “fumettologia”, improbabile anche per il futuro, gli studi sul fumetto sono stati condotti nell’ambito della semiologia, dell’antropologia, della sociologia, della pedagogia e della psicologia.

[caption id="attachment_1767" align="alignright" width="300"]L'autore del volume: Marco Minelli L'autore del volume: Marco Minelli


L’analisi psicologica dei fumetti assume molta importanza quando ci si accorge che essi possono essere considerati come uno specchio della società in un determinato momento storico. Infatti gli eroi di carta riflettono in ogni epoca, i bisogni, le caratteristiche, i valori e le fantasie che rappresentano quel che prevale nelle strutture della personalità delle nuove generazioni.

Ricostruendo la storia del fumetto nel novecento ed individuando le categorie di generi narrativi è possibile comprendere attraverso quali meccanismi psicodinamici i lettori dei singoli generi e  gli affezionati ai singoli personaggi strutturano il loro interesse e costruiscono le loro difese per poter continuare a fruire del singolare piacere offerto da questi albi che sintetizzano il linguaggio verbale della letteratura e quello per immagini proprio del cinema.

Guarda sul sito la scheda del volume

Su FACEBOOK è attivo un gruppo dedicato alla PSICOLOGIA del FUMETTO con Marco Minelli promotore! Clicca per raggiungerlo

 
Continua a leggere
  1180 Visite
  0 Commenti
Redazione

Cercare la "Luna blu"

[caption id="attachment_1490" align="alignleft" width="200"]La luna blu. Il percorso inverso dei sogni La copertina del volume


Tantissimi ci contattano e ci scrivono per avere informazioni sulla disponibilità del libro "La luna blu. Il percorso inverso dei sogni" di Massimo Bisotti.

Il volume è attualmente disponibile in tantissime librerie "fisiche" (per esempio in quasi tutte le Feltrinelli d'Italia) ed è anche disponibile nelle librerie online (Amazon, Ibs, etc.).

Noi, in sede lo abbiamo ed è possibile ordinarlo (come abbiamo già scritto tante volte) e vi viene spedito immediatamente.

 



[caption id="attachment_1489" align="alignright" width="300"]Massimo Bisotti Massimo Bisotti, l'autore de "La luna blu. Il percorso inverso dei sogni"


Ad oggi, quindi, il bellissimo libro di Massimo è reperibile con relativa facilità e quindi vi invitiamo ad insistere in giro se non doveste riuscire a trovarlo al primo tentativo effettuato.

L'unico problema, al momento, è che le copie presso il distributore nazionale (Messaggerie libri) sono esaurite e quindi le nuove richieste delle librerie vengono messe in "stand by" in attesa del nuovo rifornimento che comunque avverrà nei prossimi 3/4 giorni.

Infatti il libro è stato nuovamente ristampato (in un congruo numero di copie) e non dovrebbero esserci più a breve problemi di approvvigionamento di alcun genere, sia per le librerie che per i singoli.
Vi invitiamo perciò ad avere ancora qualche giorno di pazienza e tutto dovrebbe finalmente sistemarsi.

In ogni caso, ringraziamo tutti per il grande successo che hanno voluto riservare al libro di Bisotti e che, ne siamo certi, proseguirà ancora nelle prossime settimane e nei prossimi mesi grazie al continuo passaparola da parte di tutti coloro che lo hanno già acquistato e letto e ne sono entusiasti.

GRAZIE!

 
Continua a leggere
  1136 Visite
  0 Commenti
Redazione

Il meraviglioso mondo delle emozioni dei bambini

[caption id="attachment_1717" align="alignleft" width="200"]Alla ricerca delle emozioni dei bambini La copertina del nuovo volume di Davide Viola


A tutti gli appassionati del meraviglioso mondo delle emozioni dei bambini comunico che con la Casa Editrice Edizioni Psiconline ho da pochissimo pubblicato un libro sull'educazione alle emozioni dal titolo "Alla ricerca delle emozioni. Aiutare i bambini a vivere bene felicità, tristezza, rabbia e paura"

Dino è un simpatico dinosauro di 8 anni, con tanti amici e una fidanzatina di nome Saurina. Per un brutto scherzo di Tiranno, un dinosauro cattivo e antipatico, il povero Dino perde tutte le sue emozioni. Parte così alla ricerca delle emozioni perdute, in un percorso fatto di grandi sfide per riconquistare la felicità, la tristezza, la rabbia e la paura.
Il bambino è chiamato ad aiutare Dino a compilare la schede: ogni scheda è una sfida che aiuta il bambino a comprendere ed esprimere le emozioni.



Dino e SarinaIl libro si rivolge direttamente al bambino, evitando intenzionalmente tecnicismi e teorizzazioni, perché tanto si è già scritto sulle emozioni ma pochi sono gli strumenti semplici e immediati che i bambini possono utilizzare, aprendo il cuore e la mente.

Si è anche cercato di evitare il più possibile la presentazione di schede con immagini prestabilite con l’intento di creare degli spazi in cui il bambino può dare libero sfogo alla propria creatività senza influenzamenti vari.

La scelta di presentare il racconto iniziale e le relative schede in bianco e nero consente al bambino di far riferimento esclusivamente alla propria immaginazione, colorando le figure del racconto e le cornici delle schede-sfide come preferisce.

[caption id="attachment_1721" align="alignleft" width="283"]Uno dei disegni del volume Uno dei disegni del volume


A lavoro compiuto il bambino avrà contribuito, con la propria fantasia e la propria capacità di far danzare i colori sul foglio, al completamento grafico del libro. Questo consentirà al bambino di potenziare la sensazione di aver partecipato creativamente e attivamente alla realizzazione delle attività proposte, e non di averle subite passivamente.

Obiettivo del libro è stimolare la crescita emotiva del bambino, fornendogli uno spazio avventuroso in cui è possibile scrivere e disegnare le emozioni, le sensazioni e i pensieri che passano per il cuore.

In libreria dal 12 luglio a 12.00 euro!
Già acquistabile in anteprima sul sito di Psychostore.net

Davide Viola

Continua a leggere
  1498 Visite
  8 Commenti
Redazione

Un ebook per te a 99 cent da Edizioni Psiconline!

Attraverso gli ebook favorire la conoscenza delle proprie pubblicazioni: tutti i volumi in formato digitale a 99 centesimi! Una grande iniziativa lanciata dalla giovane Casa editrice specializzata in psicologia e psicoterapia.


edizioni psiconline - Casa editrice specializzata in psicologia, psicoterapia, scienze umaneAncora una volta Edizioni Psiconline, giovane e dinamica Casa Editrice specializzata in psicologia, psicoterapia e scienze umane, ha deciso di rompere gli schemi abituali con l'obiettivo di far conoscere al grande pubblico la propria produzione editoriale che spazia da testi specificatamente professionali a volumi chiaramente divulgativi e/o di contenuto psicologico.

Libri che riscuotono un sempre maggiore successo sia di critica che di pubblico ma che faticano tantissimo ad "entrare" nel circuito editoriale classico poiché non consentono, al momento, volumi di vendita tali da permettere concrete remunerazioni alle librerie che volessero scegliere di mantenere una costante presenza espositiva di volumi di Edizioni Psiconline.



libri di psicologia in libreriaE' il gatto che si morde la coda: bassi volumi di vendita "assoluti" sconsigliano di mantenere in libreria la presenza fissa di volumi della Casa Editrice ma l'assenza sullo scaffale dei libri di Edizioni Psiconline non invoglia il pubblico alla conoscenza diretta ed all'acquisto dei volumi pubblicati.

In tal modo il lettore non ha la possibilità concreta di valutare il testo pubblicato, sfogliarlo, consultarlo e decidere, di conseguenza, se è ciò che potrebbe essere interessante dal suo punto di vista e acquistarlo.

eBOOKL'idea dei Responsabili di Edizioni Psiconline è stata quella di superare questo nodo gordiano attraverso la diffusione dei volumi in formato digitale. L'ebook può essere facilmente scaricato da internet e consultato comodamente attraverso tutti i più moderni device disponibili sul mercato (lettori di ebook, smartphone, tablet e PC). In tal modo il lettore può agevolmente conoscere il volume pubblicato, apprezzarne il contenuto e la forma e consultarlo, se ne avesse il bisogno. Facile ed immediato.

Per rendere ancora più facile ed immediato l'acquisto e la lettura dei propri libri, la Casa Editrice ha scelto di forzare ancora più marcatamente il mercato fissando per i propri ebook prezzi mediamente inferiori del 65-70% rispetto a quelli di copertina dei volumi stampati.

[caption id="attachment_1708" align="alignleft" width="275"]aurelia rosa e massimo bisotti a torino 2012 Aurelia Rosa e Massimo Bisotti (autore di "La luna blu. Il percorso inverso dei sogni") al Salone del Libro di Torino 2012


"In tal modo - afferma Aurelia Rosa, editor di Edizioni Psiconline - il pubblico dei lettori sarà invogliato alla lettura dell'ebook dal prezzo decisamente contenuto e potrà scegliere, in seguito, di acquisire anche il formato cartaceo, se lo ritenesse opportuno".
Una chiara scommessa che conta sulla qualità dei libri pubblicati e sulla convinzione che il lettore sarà in grado, attraverso l'ebook, anche di apprezzare i volumi stampati dopo averli letti in formato digitale.

La conoscenza potrà portare alla diffusione in libreria, questa la convinzione di Edizioni Psiconline che ha portato, oggi, ad un ulteriore passo in avanti: tutti gli ebook pubblicati dalla Casa Editrice saranno venduti, per un periodo limitato, a 99 centesimi!

Certamente non mancano il coraggio e la voglia di rischiare a questa giovane Casa Editrice che ha deciso con forza di farsi conoscere e di far conoscere al grande pubblico i propri libri, i propri autori e la qualità dei testi che propone in una ottica di diffusione ampia ed articolata di una corretta cultura psicologica on&off line!

Ora sono i lettori che dovranno, con il proprio sostegno, decidere se le scelte effettuate dalla Casa editrice saranno state giuste e le strategie vincenti per poter emergere e farsi notare dal grande pubblico oppure se Edizioni Psiconline dovrà accettare il proprio ruolo di Editore specializzato ed essere "relegata" all'interno delle sole librerie di settore rinunciando alla diffusione capillare che  può garantire il successo di un libro e la sua diffusione fra il grande pubblico.

Guarda gli ebook di Edizioni Psiconline su Bookrepublic.it, su IBS.it o su Ultimabooks.it
Continua a leggere
  1437 Visite
  0 Commenti
Redazione

DOPO IL SUCCESSO, REPLICHIAMO! LIBRI GRATIS PER TE! Invito alla lettura

Libri gratis per te! L'annuncio dell'iniziativa
Libri gratis per te!


Libri gratis per te! Ritorna la grande iniziativa realizzata dalla collaborazione di Psychostore.net, la grande libreria online dedicata esclusivamente alla psicologia e alla psicoterapia, e Edizioni Psiconline, la Casa Editrice specializzata in psicologia, psicoterapia e scienze umane.

Dopo il grande successo registrato nello scorso mese di marzo, quando sono stati regalati centinaia di libri ai clienti di Psychostore, abbiamo deciso di favorire ulteriormente i lettori con una replica dell'iniziativa.



L'obiettivo comune di Psychostore e di Edizioni Psiconline è quello di favorire e diffondere la lettura e la consultazione di testi di psicologia, che siano professionali o divulgativi non importa, fra il grande pubblico oltre che fra il pubblico specializzato ed interessato professionalmente all'argomento "psicologia".

In quest'ottica importante e positiva queste due realtà significative nel campo della psicologia italiana, hanno deciso di unire le loro forze per compiere uno sforzo importante che divenisse anche un punto di riferimento futuro nel campo della diffusione di conoscenza psicologica on&off line.

Dal 16 giugno al 15 luglio 2012, tutti i clienti di Psychostore che effettueranno un ordine, per ogni volume che acquisteranno nel catalogo della Libreria online riceveranno in OMAGGIO un libro pubblicato da Edizioni Psiconline.

E' uno sforzo imponente ma, come ci dice il Prof. Luigi Di Giuseppe, responsabile della Casa Editrice, "vale la pena di impegnarsi molto per far conoscere i nostri volumi ed i nostri autori che sono di assoluta qualità e che hanno la capacità, con i loro scritti, di presentare buona cultura psicologica sia agli addetti ai lavori che al vasto pubblico generico che si interessa di psicologia."

"La diffusione di una Casa Editrice specialistica come la nostra - prosegue Di Giuseppe - è spesso costretta entro gli angusti territori delle librerie di settore e contiamo, attraverso l'accordo con Psychostore, da favorire una diffusione più ampia contando sulle migliaia di visitatori che il sito ogni giorno riceve e sulla notevole mole di acquisti che sviluppa. E' un impegno gravoso ma che affrontiamo con la speranza di consentire ai nostri autori e alle loro opere una diffusione più ampia attraverso il giudizio diretto dei lettori e, speriamo, il loro passaparola".

Dal loro canto, i Responsabili di Psychostore plaudono all'iniziativa che consente loro di essere ancora una volta dalla parte dei lettori e di distinguersi ulteriormente dalle tante librerie presenti online attraverso iniziative di qualità.

Clicca qui per andare su Psychostore ed effettuare i tuoi acquisti!
Clicca qui per andare su Psychostore ed effettuare i tuoi acquisti!
Continua a leggere
  1191 Visite
  0 Commenti
Redazione

"Cuore di soldato. Emergenze, traumi, risorse" Domenica a Viterbo

Domenica 17 giugno, a Viterbo, presso la Libreria del Teatro, Edizioni Psiconline presenta in anteprima il volume di Rachele Magro "Cuore di soldato. Emergenze, traumi, risorse" dedicato alla psicologia del mondo militare.

La copertina del volume
Cuore di soldato


A partire dal 28 giugno prossimo sarà disponibile in libreria il nuovo volume di Rachele Magro "Cuore di soldato. Emergenze, traumi, risorse", pubblicato per i tipi di edizioni Psiconline nella Collana "Punti di Vista".
Un agile volume di 108 pagine, in formato 15x21, rilegato in brossura, al costo di 12.00 euro, che affronta in modo concreto e conciso tematiche particolarmente attuali e coinvolgenti quali la psicologia del mondo militare e la sua capacità di affrontare le nuove sfide che la moderna società pone a questa Istituzione.

Rachele Magro sarà a Viterbo il prossimo 17 giugno, alla Libreria del Teatro, a presentare il volume insieme al Dott. Vittorio Cecora e all'Assessore Provinciale alla Protezione Civile di Viterbo, GianMaria Santucci. In contemporanea sarà allestita una Mostra Fotografica di Paolo Alfieri.



Sarà certamente l'occasione giusta per approfondire una tematica delicata e coinvolgente e per penetrare all'interno di situazioni e strutture spesso poco evidenti e difficilmente comprensibili da chi vive all'esterno.

La Dott.ssa Rachele Magro, autrice del volume
Rachele Magro


In "Cuore di soldato" l’autrice, prendendo spunto dalle proprie esperienze con il mondo militare, ci introduce in un percorso di conoscenza del disturbo post traumatico da stress attraverso studi e approfondimenti clinici in cui si rispecchiano brani scritti dai pazienti nei loro diari, redatti durante i percorsi terapeutici.

Uno sguardo con gli occhi dei militari il cui mondo, che per primo ha sperimentato gli effetti di eventi traumatici sugli uomini, ha cercato di studiarne le possibili implicazioni.

L’autrice utilizza la metafora del cuore per dare più forza a quest’organo come sede delle emozioni profonde primarie e più familiari. Attraverso il cuore di un militare e quelle dei pazienti che ha incontrato nel suo percorso professionale, racconta la scoperta, la conoscenza e la consapevolezza del trauma e come questo possa passare attraverso ognuno di noi, nella quotidianità e diventare esperienza di tutti.

I disturbi post-traumatici da stress, di cui oggi si parla come di una novità, sono già stati trattati quasi cento anni fa. Dall’attentato alle Torri Gemelle riemerge un nucleo traumatico che coinvolge un’intera popolazione se non l’intera umanità. Un trauma che varca i confini di un territorio, che entra dentro i propri confini nazionali, da cui non ci si sente più protetti. L’esposizione a un evento traumatico, a causa del quale sono morte migliaia di persone in una nazione che si riteneva potente e sicura, diffonde il ricordo di una minaccia costante di morte, non controllabile e che può provare un disturbo che ha le proprie radici nel periodo delle Grandi Guerra e che si ramifica fino ai giorni nostri. La conoscenza e la consapevolezza possano illuminare e aiutare a occuparci di noi stessi.

La scheda del volume sul sito di Edizioni Psiconline

 
Continua a leggere
  885 Visite
  0 Commenti
Redazione

Affetti speciali. Uno psicologo (si) racconta

Disponibile in libreria il nuovo libro di Alberto Vito, psicologo e psicoterapeuta di Napoli, sul come viene vissuta dalla parte dello psicologo e dalla parte del paziente l'esperienza psicoterapeutica.

La copertina del volume
Affetti speciali. Uno psicologo (si) racconta


Pubblicato da Edizioni Psiconline, giovane e dinamica Casa editrice specializzata in psicologia, è in libreria da pochi giorni "Affetti speciali. Uno psicologo (si) racconta", di Alberto Vito, psicologo e psicoterapeuta che vive e lavora a Napoli e attualmente dirige l’Unità Operativa S.D. di Psicologia Clinica presso l’A.O.R.N. Ospedali dei Colli (NA).

Cosa prova uno psicoterapeuta al termine di una seduta? Quali sono i suoi pensieri prima di addormentarsi? Questa professione modifica la vita di chi sceglie di esercitarla? Cosa fa “riuscire” una terapia?
Il lettore trova qui le risposte personali di uno psicologo esperto che mette a nudo con sincerità il proprio modo di lavorare e le proprie debolezze.



L'autore del volume
alberto vito


Il volume narra 10 storie cliniche che raccontano in modo romanzato, ironico, ma rispettoso delle procedure scientifiche, due settimane di lavoro di uno psicoterapeuta, immaginando che ogni giorno incontri un paziente diverso e descrivendo ciò che avviene in seduta.
Brevi considerazioni su quanto accade nella vita dello psicologo, tra una seduta e l’altra, fanno da collante alla narrazione e, come è ovvio che sia, pur partendo da effettive esperienze cliniche, i racconti sono espressione di fantasia e sono nascosti i riferimenti alle vicende concrete.

I 10 pazienti presentano alcuni tra i disturbi più frequenti per i quali ci si rivolge ad uno psicologo (problemi di coppia, ipocondria, ossessioni, dipendenze, ansia) e dalle sequenze di sedute il lettore accede alle questioni più importanti sottese ad una psicoterapia. I malintesi, l’irrazionalità di alcune  paure, le contraddizioni dello psicologo riescono a strappare più di un sorriso.

Copie del volume affetti speciali, scritto dallo psicologo Alberto VitoIl libro è scritto con un duplice scopo. Da un lato, avvicina il lettore non tecnico al mondo della  psicoterapia provando a smitizzare alcune false credenze. Esso appaga l’interesse di chi è attratto da questa particolare esperienza umana, sempre più frequente, ma tuttora oggetto di incomprensione e fantasie inappropriate. D’altro canto, costituisce un complemento letterario per gli specialisti che intendono arricchire le competenze professionali confrontandosi con un testo in cui, in prima persona, si racconta ciò che avviene in seduta e cosa prova uno psicoterapeuta.
Le indicazioni illustranti lo stile di conduzione e gli obiettivi degli interventi forniscono la cornice entro cui collocare la clinica presentata.

Il volume termina con un breve saggio, a chiarire ulteriormente gli ingredienti indispensabili per essere un buon psicoterapeuta.
L’autore esprime in modo evidente il suo rispetto assoluto verso chi, narrandogli di se stesso, lo ha aiutato a migliorarsi come persona. E’ proposta una visione della attività clinica richiedente innanzitutto umiltà, poi sincero interesse verso gli altri ed infine chiarezza sia degli obiettivi che dei limiti del proprio intervento.

 La scheda del libro
Continua a leggere
  1956 Visite
  2 Commenti

Log in or create an account